I funzionari ADM di Palermo e di Catania, nell’ambito delle verifiche finalizzate alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di scommesse sportive online non autorizzate, hanno effettuato un controllo presso un locale commerciale di Catania esercente l’attività di cartoleria.

In realtà, nell’esercizio era stata allestita una vera e propria agenzia di scommesse con 2 personal computer che gli avventori, accedendo a un sito internet estero, utilizzavano per effettuare le giocate; inoltre il gestore avvalendosi di un altro computer effettuava intermediazione non autorizzata.

All’interno del locale, risultato privo sia della concessione di ADM sia dell’autorizzazione rilasciata dalla Questura, è stato rinvenuto anche un videogioco, camuffato da distributore di chewing gum, privo di titoli autorizzatori.

Sequestrati gli apparecchi di gioco, al gestore del locale, denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, sono state comminate sanzioni per un totale complessivo di 200.000 euro, oltre al recupero dell’imposta evasa sulle scommesse che verrà accertata successivamente dall’ufficio ADM competente per territorio.

Articolo precedenteProroga concessioni scommesse e lotteria degli scontrini istantanea verso l’esclusione dal Dl Semplificazioni
Articolo successivoDl Aiuti, inammissibile emendamento M5S inerente gli apparecchi di puro intrattenimento nell’ambito dello spettacolo viaggiante