L’International Esports Federation (IESF) ha ufficialmente aperto le 14° finali del World Esports Championships il 3 dicembre scorso a Bali, in Indonesia. La cerimonia di apertura ha dato il via agli storici campionati WE di IESF con una parata di atleti, esibizioni speciali e discorsi del presidente IESF Vlad Marinescu e del presidente della Federazione Esports dell’Indonesia (PBESI) Budi Gunawan presso il Merusaka Nusa Dua Hotel.

La cerimonia ha accolto atleti, arbitri, fan, organizzatori di eventi, funzionari governativi e altri membri della World Esports Family. La cerimonia è iniziata con l’Indonesia Raya, l’inno nazionale dell’Indonesia, e la marcia ufficiale PBESI. IESF ha poi alzato ufficialmente la sua bandiera per segnare l’inizio dell’evento. Ispirata alla cultura indonesiana e balinese, la cerimonia ha visto danze tradizionali e straordinarie esibizioni degli artisti indonesiani Alffy Rev, Wizzy ed Ecko.

I WE Championships rimangono l’unica competizione internazionale di Esport in cui gli atleti competono per rappresentare i loro paesi. Oltre 600 giocatori in rappresentanza di 106 paesi si sfideranno in sei giochi: CS: GO, Dota 2, Mobile Legends: Bang Bang, eFootball ™ 2023, Tekken 7 e PUBG Mobile, rendendo questa l’edizione più grande e geograficamente più diversificata dell’evento dal suo inizio nel 2008 con un montepremi record di $ 500.000.

Un rappresentante degli atleti di ogni Paese si è unito alla parata degli atleti della cerimonia di apertura per portare la bandiera del proprio Paese per celebrare l’edizione più grande e inclusiva dell’evento. Inoltre, IESF ha dimostrato il suo impegno per il gioco responsabile e fornire agli arbitri il più alto livello di certificazione per garantire una competizione leale e sicura. Gli arbitri di quest’anno hanno prestato giuramento sul palco durante la cerimonia di apertura, insieme a un rappresentante degli atleti, per salvaguardare il gioco responsabile.

Il presidente dell’IESF Vlad Marinescu ha dichiarato: “Benvenuti a Bali per le finali del World Esports Championships del 2022. Siamo entusiasti di vedere 106 paesi partecipare, più del doppio rispetto all’edizione dello scorso anno, competere per la 14esima edizione di questo evento proprio qui nella Terra degli Dei. Tutti voi qui in questo bellissimo Paese e coloro che guardano sono la prova e il riflesso della crescita e del progresso della World Esports Family”.

Nel suo discorso, il presidente della PBESI Budi Gunawan ha dichiarato: “L’Indonesia Esports Summit e il 14 ° IESF World Esports Championships, mostreranno il nostro impegno a stabilire nuovi standard per l’organizzazione di eventi di Esport di livello mondiale. Speriamo sinceramente che il 14° IESF World Esports Championships Bali 2022 significhi un nuovo slancio per tutti questi grandi talenti da tutto il mondo per costruire amicizia e pace”.

La competizione si concluderà con la cerimonia di chiusura e un annuncio speciale l’11 dicembre, dove una nazione vincitrice sarà incoronata campione del mondo di Esport.

Le finali saranno trasmesse in diretta streaming su sette canali Twitch IESF, uno dedicato per ogni gioco.

Articolo precedenteDanimarca, confermata a 93,81 euro la tassa per l’installazione delle slot
Articolo successivoTrento, sospesa fino al 12 gennaio la chiusura di una delle sale slot