Le qualificazioni nazionali per l’evento di punta della IESF nel 2023 sono già iniziate

L’International Esports Federation (IESF) ha annunciato oggi che un numero record di 120 paesi si sfideranno nel round di qualificazione nazionale dei Campionati mondiali di Esports del 2023, con Iași, in Romania, che ospiterà le finali di settembre.

Con 120 nazioni, il 15° WE Championships sarà la più grande edizione dell’evento di punta della IESF, superando i Campionati WE 2022 a Bali, in Indonesia, che hanno visto la partecipazione di oltre 600 atleti provenienti da 106 paesi. Bali ha ufficialmente consegnato i diritti di hosting a Iași durante una consegna speciale alla cerimonia di chiusura dell’evento, che ha anche incoronato l’Indonesia come campione del mondo di Esports.

Iași è la capitale storica della Romania e la città più giovane. È la seconda città più grande del Paese e sede di numerose università ben note e fornirà una nuova interpretazione dei campionati WE coinvolgendo una nuova generazione di fan degli Esports. Questo segnerà la seconda volta che i Campionati WE si svolgeranno in Romania dopo la capitale del Paese, Bucarest, li ha ospitati nel 2013.

Il presidente della IESF Vlad Marinescu ha dichiarato: “L’energia giovanile e la ricca storia di Iași garantiranno un’altra edizione indimenticabile del World Esports Championships. L’evento dello scorso anno a Bali riflette i nostri progressi nella promozione degli Esports e nel potenziamento della World Esports Family. I WE Championships 2023 saranno la nostra più grande edizione, con 120 paesi pronti a competere e mostrare la capacità degli Esports di rompere le barriere e unirci“.

Il primo turno dei WE Championships, le qualificazioni nazionali, è già iniziato in tutto il mondo, seguito dalle qualificazioni regionali a partire da maggio e dalle finali a settembre.

Articolo precedenteMGA Games continua a crescere in Portogallo con Caravel Entertainment
Articolo successivoErcolano (NA): minori in un centro scommesse, sanzionato il titolare