L’Ufficio per la regolamentazione del gioco d’azzardo, l’autorità slovacca competente per il comparto, ha annunciato una whitelist per i siti Web gestiti da operatori autorizzati al fine di aiutare i giocatori a riconoscere quali offerte siano legali. L’autorità ha anche un registro simile per i siti Web illegali.

Dávid Lenčéš, il direttore generale dell’autorità, ha sottolineato l’inventiva degli operatori del mercato grigio e nero in una dichiarazione in cui spiega la scelta di un nuovo elenco dei siti autorizzati. “Blocchiamo un sito Web illegale e ne viene creato un altro immediatamente. La creatività degli operatori non ha limiti”, ha affermato Lenčéš.

“Cercano spesso di motivare i giocatori con offerte bonus irresistibili, immagini moderne, depositi illimitati e, nel caso di operatori stranieri, la perfetta lingua slovacca. Se i giocatori non controllano i dettagli del sito Web, potrebbero non avere motivo di sospettare che si tratti di contenuti illegali che operano al di fuori del nostro paese. Tuttavia, giocando sul sito illegale, si stanno privando della possibilità di ottenere le loro vincite e la tutela legale secondo le leggi in vigore nella Repubblica slovacca”, ha aggiunto Lenčéš.

Lenčéš ha continuato, spiegando i rischi che corre il giocatore quando gioca con un operatore senza licenza: “Nella sezione ‘siti legali’ pubblichiamo tutti i siti web con licenza. Ciò significa che tutti gli altri non inclusi in questo elenco sono illegali. Con una maggiore facilità nell’ottenere informazioni sulla legalità di un sito Web, segnaliamo le possibilità di giocare ai giochi d’azzardo online, che sono sotto il controllo della legislazione slovacca in vigore”. Per essere inseriti nell’elenco, i siti web legali devono adempiere agli obblighi stabiliti dalla legge sul gioco d’azzardo. “Disponiamo di strumenti che consentono la supervisione a distanza. Se troviamo delle violazioni, ci sono procedure sanzionatorie, forse anche la rimozione della licenza”, ha concluso Lenčéš.

Le sanzioni si applicano anche a coloro che promuovono i siti illegali come affiliati e vanno da € 50.000 fino a € 250.000 per chi sta dietro a una promozione AI.

Articolo precedenteGauselmann e Greentube, storica intesa per il mercato del gioco online: nasce Mernov
Articolo successivoGratta e Vinci regala 50mila euro a Meduna di Livenza (TV)