Due personal computer, nella disponibilità dei clienti e allestiti per accedere illecitamente a siti di gioco online da casinò, in violazione della normativa prevista per il gioco a distanza, sono stati sequestrati in un bar di Acireale (CT). A trovarli i funzionari di polizia giudiziaria della sezione controlli di Palermo, Catania e dell’antifrode regionale dell’Ufficio controlli giochi della direzione centrale di Roma dell’Agenzia accise, dogane e monopoli. Per tutte le apparecchiature elettroniche è scattato il sequestro amministrativo, seguito dall’applicazione di una sanzione di 100mila euro.

Articolo precedenteSicilia, Figuccia (Prima l’Italia): “Ippodromo di Palermo, disporre al più presto il pagamento delle sovvenzioni”
Articolo successivoSequestrate 2 slot irregolari in un circolo a Battipaglia (SA), attività chiusa per 15 giorni