Facebook ha recentemente aggiornato la sua politica pubblicitaria sul gioco d’azzardo, richiedendo ai potenziali inserzionisti di ottenere un’autorizzazione scritta prima di pubblicare annunci sul noto social media

Le società di gioco d’azzardo che vogliono apparire su Facebook con i loro annunci pubblicitari devono ora richiedere un’autorizzazione scritta a Meta Platforms. Questo è ciò che dice la casa madre di Facebook sul loro sito web.

Inoltre, le società di gioco d’azzardo devono anche dimostrare di possedere le licenze corrette per il paese in cui vogliono fare pubblicità. Le richieste sono obbligatorie per i seguenti prodotti di gioco d’azzardo:

  • tutte le forme di gioco d’azzardo online. Esempi di giochi d’azzardo comuni includono scommesse, lotterie, giochi da casinò come slot o giochi da tavolo, fantasy sport, bingo, poker e tornei di giochi di abilità;
  • giochi in cui qualcosa di valore monetario fa parte del metodo di accesso o qualcosa di valore monetario fa parte del premio, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, contanti o valute digitali come Bitcoin. Ciò include giochi che richiedono acquisti per continuare a giocare o fornire un vantaggio nella vincita di premi in cui il premio ha un valore monetario;
  • annunci con pagine di destinazione che promuovono giochi online, come aggregatori o siti affiliati, anche se non c’è alcuna possibilità di giocare a giochi d’azzardo direttamente su quella pagina.

Gli annunci di gioco d’azzardo devono soddisfare una serie di requisiti. Ad esempio, tutta la legislazione applicabile deve essere rispettata. Inoltre, in nessun caso gli annunci devono essere indirizzati a persone di età inferiore ai 18 anni.

In totale, l’autorizzazione deve essere richiesta in 36 paesi diversi prima che un annuncio di gioco d’azzardo venga accettato su Facebook nel paese in questione. Questi paesi includono Paesi Bassi, Regno Unito, Stati Uniti e Belgio.

Non tutti gli annunci di gioco d’azzardo richiedono un’autorizzazione scritta da parte di Meta Platforms

Non è necessario richiedere l’approvazione scritta nei seguenti casi:

  • attività o luoghi fisici di gioco d’azzardo con denaro reale, come casinò terrestri, eventi di intrattenimento del casinò o tornei di poker offline in streaming, a condizione che l’annuncio o la pagina di destinazione non promuovano o facilitino il gioco d’azzardo online;
  • lotterie statali o governative, a condizione che l’inserzionista sia direttamente o interamente responsabile delle operazioni della lotteria;
  • promozioni sui prezzi in cui un prodotto viene acquistato al suo normale prezzo al dettaglio, a condizione che il gioco d’azzardo online non sia il modello di business principale dell’inserzionista o dei marchi in primo piano;
  • giochi che si possono giocare gratuitamente.

Tuttavia, questi specifici annunci di giochi a distanza devono rispettare le leggi locali come gli altri annunci di giochi a distanza.

Facebook si è unito alla Commissione per il codice della pubblicità nella lotta contro le false pubblicità sul gioco d’azzardo

Lo scorso anno, nei Paesi Bassi, Facebook è entrato a far parte del comitato del codice pubblicitario. In tal modo, si è impegnato a non mostrare più annunci su cui il Comitato del Codice della Pubblicità ha formulato raccomandazioni. 

Ciò includeva pubblicità di giochi d’azzardo da casinò online illegali. In questi casi, ad esempio, una ricerca di CasinoNieuws.nl ha mostrato che spesso veniva utilizzato il logo di casinò legali. Per la pubblicità dei giochi d’azzardo offerti dai concessionari è stato predisposto un apposito codice pubblicitario.

Articolo precedenteCriga e Get Network: progetto concessioni 2024
Articolo successivoPotenza, il prefetto Campanaro: “Gioco d’azzardo, chiederò a tutti i sindaci la piena applicazione della normativa di settore”