‎La Gambling Commission UK consiglia agli operatori del gioco a distanza di leggere l’aggiornamento sull’introduzione di nuovi requisiti e linee guida per l’interazione con il cliente remota.‎ ‎Nell’aprile di quest’anno, la Gambling Commission ha pubblicato una serie di ‎‎nuovi requisiti, La disposizione 3.4.3 del codice di responsabilità sociale‎‎, che ha assicurato che gli operatori di gioco a distanza dovessero fare di più per identificare i clienti a rischio. A giugno sono state pubblicate ‎‎linee guida per aiutare gli operatori a conformarsi a questi requisiti‎‎. Questi nuovi requisiti e gli orientamenti che li accompagnano dovevano entrare in vigore il 12 settembre 2022.‎

‎L’industria ha chiesto una proroga dei tempi per l’attuazione di questi nuovi requisiti. Ciò è dovuto alle sfide tecniche che alcuni operatori remoti indicano di dover affrontare per garantire la piena conformità entro la scadenza del 12 settembre 2022. ‎

‎Dopo un attento esame, la Gambling Commission ha deciso che la maggior parte dei nuovi requisiti entrerà in vigore come previsto il 12 settembre. Gli operatori di gioco a distanza sono già soggetti all’obbligo di condurre un’interazione efficace con i clienti e i nuovi requisiti riflettono i passaggi minimi necessari per soddisfare tale obbligo. ‎

‎Tuttavia, la Commissione ha anche deciso che i seguenti requisiti non entreranno in vigore a settembre:‎

  • L’obbligo di intervenire tempestivamente qualora siano individuati indicatori di vulnerabilità e di tenere conto dell’approccio della Commissione alla vulnerabilità come indicato negli orientamenti della Commissione (paragrafo 3)‎
  • ‎L’obbligo di impedire la commercializzazione e l’adozione di nuove offerte di bonus laddove vi siano forti indicatori di danno (paragrafo 10).‎

‎Alla luce di tale estensione, la Commissione ritiene che sarebbe utile utilizzare il tempo a disposizione per condurre ulteriori consultazioni su questioni da affrontare negli orientamenti associati al codice SR 3.4.3, mediante una consultazione sul documento di orientamento stesso. Pertanto, anche l’obbligo di tenere conto degli orientamenti della Commissione sull’interazione con i clienti per gli operatori remoti (paragrafo 2 e riferimento agli orientamenti di cui al paragrafo 1) non entrerà in vigore a settembre. ‎

‎La guida è un documento che è destinato ad essere modificato nel tempo. Nell’ambito della consultazione, la Commissione afferma di essere particolarmente interessata a conoscere le buone pratiche nell’attuazione dei requisiti, sulla base delle lezioni apprese dagli operatori durante il periodo tra aprile e settembre e a conoscere eventuali implicazioni derivanti da recenti ricerche, prove e casi. ‎

‎La consultazione sarà probabilmente avviata alla fine di settembre e durerà sei settimane. Tutte le opinioni espresse in risposta a questa consultazione di sei settimane saranno attentamente esaminate prima di prendere una decisione sul contenuto degli orientamenti sui nuovi requisiti.‎

‎Previa consultazione, l’intenzione della Commissione è di pubblicare gli orientamenti sui requisiti nel dicembre 2022, con effetto a circa 2 mesi dalla pubblicazione. In tali circostanze, ciò consentirà all’industria un periodo ragionevole per prendere in considerazione le linee guida prima che entrino in vigore.‎

‎È intenzione della Commissione, previa consultazione, rendere effettivi i restanti requisiti del codice SR 3.4.3 e dei relativi orientamenti il 12 febbraio 2023.‎

Articolo precedenteBelgio, obbligo di registrazione e utilizzo di EPIS nelle sale scommesse
Articolo successivoBingo online, SKS365 in evidenza per raccolta nel Q2 2022