Giochi e scommesse, ISTAT presenta memoria a Commissione d’inchiesta sul gioco illegale: “8.300 aziende e oltre 37.000 addetti” (TESTO)

ISTAT ha presentato una memoria alla Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico. Nella parte iniziale si fa riferimento ai dati sulle abitudini al gioco e all’uso dei videogiochi tratti dall’indagine “I cittadini e il tempo libero’’, realizzata nel 2015; dati più aggiornati, riguardo la sola frequenza di gioco e/o l’acquisto di giochi online, possono essere ricavati dalla “Rilevazione sull’uso delle nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione da parte di famiglie e individui”.

Si segnala che l’Istat non ha esperienze dirette di rilevazione del fenomeno del disturbo da gioco d’azzardo; l’Istituto sta attualmente esaminando alcune esperienze di ricerca in ambito nazionale e internazionale al fine di valutare l’inserimento di un modulo quantitativo per lo studio dei fenomeni del gambling e del gaming all’interno del Sistema integrato delle indagini sociali (le indagini sulle famiglie); il modulo raccoglierebbe informazioni sulle tipologie di gioco effettuato e l’azzardo, nonché sulla prossimità di servizi in cui è possibile giocare.

La memoria conclude con alcune informazioni aggiornate sulla struttura delle imprese che operano nella divisione “Attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco” e con una breve nota in merito alle attività illegali stimate dall’Istat nei Conti nazionali.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL TESTO INTEGRALE DELLA MEMORIA

Articolo precedenteApparecchi da gioco e CONI, Bernardi (consulente): “Regolatore in un loop normativo”
Articolo successivo#CGSLatam, il nuovo marchio del Gruppo CGS è decollato dopo 2 edizioni virtuali