La società presenta oggi il suo secondo Report Integrato

Eurobet Italia, uno dei principali operatori nel settore giochi e scommesse in Italia, con oltre 400 dipendenti ed una rete in franchising di circa 1.000 punti vendita, pubblica oggi il suo 2° Report Integrato, che illustra il percorso di crescita sostenibile intrapreso dall’azienda e le sue iniziative in quest’ambito, gettando le basi per dare continuità in futuro a questo cammino virtuoso tramite un piano strategico di sostenibilità per il triennio 2022-2024, declinato nelle dimensioni ESG.

Al centro del percorso di Eurobet i valori di innovazione e sostenibilità, essenziali per perseguire una strategia di crescita, che crei al tempo stesso le condizioni per un impatto positivo all’interno delle comunità di riferimento.

  • La visione di Eurobet è innanzitutto basata sulla promozione di un intrattenimento sano e di una cultura del gioco responsabile, lontana dagli eccessi.
  • Di pari passo nella strategia Eurobet trovano ampio spazio i progetti orientati alla sostenibilità sociale, in particolare attraverso il sostegno a diverse realtà associative impegnate quotidianamente in attività di inclusione e sostegno alle categorie più fragili della popolazione.
  • Infine grande impegno è dedicato alla riduzione dell’impatto delle attività sull’ambiente, specie nell’ambito di un concreto e misurabile risparmio energetico.

“Il piano strategico di Eurobet Italia per il triennio 2022-2024 corrisponde ad una precisa visione” ha dichiarato Andrea Faelli, CEO di Eurobet Italia “in base alla quale non può esservi crescita nel settore dell’intrattenimento se non accompagnata da investimenti in innovazione e focus sulla sostenibilità. Il nostro obiettivo è creare le condizioni per produrre valore e benessere nel tempo per tutti i nostri stakeholder, in tutte le aree di attività e i territori in cui operiamo”.

Gioco responsabile

Centrale nella strategia di sostenibilità di Eurobet è la promozione del gioco responsabile, principio cardine che l’azienda persegue ponendo particolare attenzione a quattro elementi fondamentali: la tutela dei clienti, la prevenzione del gioco patologico, l’educazione e la formazione degli stakeholder interni ed esterni, e un business guidato da innovazione e sostenibilità.

Eurobet investe continuamente in risorse e tecnologie per rendere la sua offerta sempre più responsabile e garantire iniziative di informazione e prevenzione rivolte ai giocatori, agli esercenti e ai dipendenti, educando a comportamenti di gioco responsabile e garantendo gli strumenti per la gestione delle criticità legate al gioco.

Questo approccio virtuoso ha già portato al conseguimento di un importante risultato: la certificazione G4 erogata da Global Gambling Guidance Group, organizzazione dedicata ad affrontare le tematiche legate al gioco responsabile, ente promotore di un programma all’avanguardia di accreditamento per gli operatori del settore.  La certificazione riconosce infatti a Eurobet l’applicazione di strumenti e pratiche legati all’incentivazione del gioco responsabile e alla prevenzione dei fenomeni di dipendenza e ludopatia.

Altra importante iniziativa è l’Advanced Responsibility & Care Programme (ARC), programma lanciato dal Gruppo Entain, cui Eurobet aderisce, che ha permesso attraverso innovazione e sviluppo tecnologico, di implementare strumenti in grado di prevenire e contenere i comportamenti potenzialmente a rischio dei propri clienti.

Eurobet ha inoltre ampliato l’offerta relativa agli strumenti di supporto nei confronti dei giocatori, in particolare è stata siglata una partnership tra le società del Gruppo Entain e l’organizzazione Gordon Moody che, dal 1971, si occupa a livello internazionale di fornire servizi a supporto della dipendenza dal gioco. Tra le principali iniziative previste dall’accordo, sono stati predisposti numeri di assistenza multilingua, email di supporto ed un forum.

Eurobet crede fortemente che una formazione specifica destinata alle proprie persone debba essere parte centrale del suo impegno per il gioco responsabile.

Per questo motivo, è stata reso disponibile per tutti i nuovi dipendenti, attraverso una piattaforma online, una formazione dedicata specificamente al tema della prevenzione e della cura del gioco patologico. L’impegno per il 2022 ed il 2023 consisterà nell’offrire ai reparti aziendali maggiormente coinvolti una formazione in presenza realizzata da professionisti specializzati, per fornire a tutto il personale strumenti atti a garantire la diffusione del concetto di gioco responsabile, con un focus dedicato al divieto di gioco ai minori.

Creazione di valore sociale e inclusione

L’impegno di Eurobet per la creazione di valore sociale si concretizza sia all’interno che all’esterno dei confini aziendali. Ad esempio, in linea con una sempre maggiore attenzione ai temi della diversità e inclusione e delle pari opportunità in azienda, Eurobet ha aderito al progetto di Valore D, la prima associazione di imprese in Italia che da oltre dieci anni si impegna per l’equilibrio di genere e per una cultura inclusiva nelle organizzazioni e nel nostro Paese.

Altra iniziativa degna di nota dedicata ai dipendenti Eurobet, è un progetto di Reverse Mentoring avviato con l’obiettivo di valorizzare le diversità presenti in azienda e incoraggiare relazioni interpersonali basate sulla fiducia e sul rispetto, per creare valore condiviso, indipendentemente dall’età anagrafica e dalla generazione di appartenenza.

Rivolgendo la sua attenzione all’esterno, Eurobet offre un supporto concreto ai territori e alle comunità dove opera allo scopo di ridurre le diseguaglianze e di tutelare la salute delle persone e migliorarne il benessere. Nel contesto di questo impegno si inseriscono i progetti congiunti realizzati con associazioni no-profit che hanno come focus principale lo sport, veicolo di inclusione sociale per eccellenza, e l’attenzione alle persone più deboli o a rischio di emarginazione sociale.

Attraverso il sostegno alla onlus Sport senza frontiere, ad esempio,Eurobet, tramite la Fondazione Entain, si è posta l’obiettivo di garantire ai minori accesso a pratiche sportive che consentano loro di sperimentare e sviluppare capacità, relazioni, talenti e aspirazioni, a prescindere dalla condizione sociale di provenienza. Grazie anche al contributo della Fondazione Entain, si sono rese accessibili 27 attività sportive a 394 bambini in tutta Italia, fornendo inoltre visite mediche, workshop sull’alimentazione e sostegno psicologico.

Tra le altre realtà cui Eurobet ha offerto il proprio sostegno, Dynamo Camp, con cui sono state organizzate iniziative di terapia ricreativa rivolte a ragazzi affetti da patologie neuro-motorie gravemente invalidanti durante il periodo di Natale, o ancora il club di wheelchair rugby I Romanes, o la scuola di Judo ASD Adriana, con progetti dedicati alle persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale.

“Siamo particolarmente orgogliosi del rapporto di partnership che abbiamo creato e che stiamo rafforzando nel tempo con tante istituzioni locali e realtà del terzo settore” ha aggiunto Giuliano Guinci, responsabile relazioni istituzionali di Eurobet “con cui realizziamo progetti di formazione e sostegno o infrastrutture che creano nuove opportunità di integrazione per persone in difficoltà e a rischio di marginalizzazione”.

Attenzione all’ambiente

Eurobet intende misurare e porre in essere azioni per mitigare il proprio impatto sull’ambiente, derivanti principalmente dai consumi energetici e dalle conseguenti emissioni di CO2.  L’obiettivo ambizioso che l’azienda si è data rientra nel programma del Gruppo Entain di “impatto zero” della propria impronta di carbonio entro il 2035, 15 anni prima dell’obiettivo 2050 stabilito dagli accordi internazionali di Parigi.

Un percorso virtuoso che è già in essere: nel 2021 l’efficienza energetica dell’azienda è infatti aumentata, come testimoniato dall’indice di intensità energetica che è sceso al valore di 6,77 rispetto al 8,16 del 2020. L’indice rapporta i consumi di energia elettrica dell’azienda ai suoi ricavi, e certifica che al crescere del fatturato di Eurobet (€362M nel 2021 vs €324M nel 2020) è corrisposta una parallela diminuzione del suo consumo totale di energia.

Inoltre nel 2021 Eurobet ha intrapreso una serie di iniziative rivolte a ridurre il proprio impatto sull’ambiente, a partire dal piano sulla mobilità del parco auto aziendale, fino all’implementazione del progetto “NO WASTE”, una piattaforma nella quale i dipendenti possono acquistare prodotti scontati che per difetti di packaging o altro non sono vendibili, riducendo gli sprechi.

L’obiettivo per il 2022 è di misurare l’impronta di carbonio, allo stesso tempo identificando delle azioni di compensazione della CO2 prodotta.

Eurobet Italia

Eurobet Italia S.r.l., con sede principale in Roma, è un concessionario di Stato per la raccolta di giochi e scommesse; svolge la sua attività attraverso una rete di circa 1.000 punti vendita distribuiti sull’intero territorio nazionale nonché attraverso il canale online. Nata nel 1995, oggi è parte del Gruppo Entain PLC quotato alla borsa di Londra (FTSE 100), leader nel settore dei giochi e delle scommesse nei principali mercati regolamentati dei cinque continenti. Entain conta circa 25.000 dipendenti in oltre 20 uffici operativi, gestisce 24 brands iconici nel mondo dei giochi, sia online che nelle migliaia di punti della propria rete fisica.

Articolo precedenteSenato, Commissione d’inchiesta sul gioco: ecco il resoconto integrale dell’audizione del viceministro uscente Pichetto Fratin (Mise)
Articolo successivoSenato, Commissione d’inchiesta sul gioco: ecco il resoconto integrale delle prime due audizioni del direttore Minenna (ADM)