Morgan Ricciardi, Chief Technology Officer di Snaitech, è stato ospite dell’evento “DIGITAL CHAMPIONS” organizzato a Milano e online da CIONET Italia, una community che unisce 9.000 top manager nel mondo e 800 in Italia. La domanda rivolta a Morgan Ricciardi è stata: “Cosa rende una trasformazione digitale davvero vincente?”.

Queste le sue parole: “Vi rispondo con la storia recente della nostra azienda. Da oltre 15 anni sono stati introdotti e sviluppati, ad un ritmo in costante crescita, una serie di processi e servizi digitali. Grazie a questa spinta innovativa la pandemia non ci ha colti impreparati a sostenere la migrazione degli utenti retail, avendo Snaitech un palinsesto già operativo nelle varietà di gioco online. Tutto questo, pur non facendoci perdere di vista la rete, ha indubbiamente fatto da acceleratore all’online che oggi rappresenta il 50% della nostra attività. Lo scenario post Covid ci vede sempre vicini ai nostri oltre 2000 punti vendita in tutta Italia, ma non potremo ignorare la nuova onda che ha coinvolto tutto il comparto del gioco pubblico.

Ciò che stiamo cercando di fare in queti mesi è sviluppare nuovi processi che favoriscano e velocizzino le scommesse nei punti vendita, nell’auspicio di un approcchio phygital o multichannel che punti ad integrare i due mondi. Continuando a giocare con la lingua inglese ci piace chiamare questa formula “on life”, proprio per evidenziare la facilità con cui i nostri clienti possono “switchare” continuamente tra le diverse esperienze di gioco. In quest’ottica un’ultima menzione va alla nostra app mobile, che in tempo di pandemia ha permesso di gestire l’emergenza generando trend di crescita dove temevamo gravi perdite”.

Articolo precedenteEndrizzi (M5S) su Regioni e gioco d’azzardo: “Riconosciute questioni che poniamo da anni. Più trasparenza su dati raccolta delle slot”
Articolo successivoIrregolarità nel settore scommesse, sanzionati i responsabili di tre attività nel Catanese