Figure di spicco all’interno della politica, del gioco d’azzardo e del mondo delle corse del Regno Unito si sono unite nella condanna degli interventi intrusivi dei bookmaker sugli scommettitori voluti dalla Commissione sul gioco d’azzardo.

Il deputato Philip Davies ha criticato apertamente la Gambling Commission per aver fatto pressione sui bookmaker affinché richiedessero informazioni finanziarie sensibili ai giocatori prima di consentire loro di scommettere.

Gli scommettitori sono sottoposti a controlli intrusivi sull’accessibilità e sulla fonte dei fondi da parte dei bookmaker mentre continua l’attesa per la pubblicazione del Libro bianco del Governo sulla revisione della legge del gioco d’azzardo.

I giocatori si lamentano dei bookmaker, dei controlli sulle fonti di finanziamento, delle richieste di documenti finanziari sensibili e manifestano la loro rabbia per essere soggetti a controlli intrusivi semplicemente per piazzare una scommessa.

Molti pensano di abbandonare i conti scommesse e persino la loro passione per il gioco. In alcuni casi i conti giocatore sono stati congelati in attesa dell’espletamento delle pratiche burocratiche.

Ai controlli per l’accessibilità si aggiunge l’intensificazione dei controlli per le misure antiriciclaggio.

Articolo precedenteGreentube si rafforza, l’azienda di #NOVOMATIC controlla il sistema di gestione iGaming leader di #Alteatec
Articolo successivoGiochi, il 23 gennaio l’assemblea Acogi