All’udienza dei creditori del Casinò di Campione ieri mattina si sono presentati una ventina di aventi diritto, di persona o rappresentati dai loro avvocati, ma l’udienza che si è svolta davanti al Tribunale Fallimentare di Como ha subito un altro rinvio. E’ quanto si legge su ilgiorno.it.

Il motivo è il mancato raggiungimento di un numero sufficiente di voti favorevoli a sostegno del piano concordatario. Deve infatti raggiungere il via libera delle quattro classi di creditori, con una maggioranza di voti al loro interno. Ma ieri mattina solo due classi si sono presentate con l’esito sperato dalla società: le banche, dove il via libera ha raggiunto l’80 per cento, e l’erario. La classe dei lavoratori – dipendenti ed ex dipendenti – è invece ferma al 26 per cento di voti favorevoli, mentre i professionisti a circa il 10. Ora il Tribunale ha concesso ulteriori venti giorni per esprimere il voto e capire se si raggiungerà il 50 per cento dei voti favorevoli. Dopo la scadenza di tale termine, sarà fissata la successiva adunanza.

Articolo precedenteA Rimini contributi per iniziative che accrescano l’immagine della città: fondi anche per campagne pubblicitarie contro il gioco d’azzardo patologico
Articolo successivoRegno Unito, licenza della National Lottery assegnata ufficialmente ad Allwyn