Sono entrate in vigore a partire da ieri le due ordinanze a breve e medio termine per il risparmio del gas approvate la scorsa settimane dal Consiglio dei Ministri federale. Secondo le associazioni che rappresentano sale giochi e scommesse sono interessati tutti gli edifici pubblici non residenziali, comprese le sale giochi, negozi di scommesse e casinò .

Le disposizioni elencati nell’ ” Ordinanza sulle misure di sicurezza dell’approvvigionamento energetico a breve termine” hanno lo scopo di garantire l’approvvigionamento energetico in Germania nel prossimo inverno. 

Le misure sono limitate fino al 28 febbraio 2023.

Le misure per il risparmio energetico sono obbligatorie per tutte le aziende.

Il regolamento del governo federale giustifica le misure con il conflitto in corso tra Russia e Ucraina, che ha comportato una riduzione dei volumi di importazione di gas dai fornitori russi alla Germania.

Poiché il governo non prevede un miglioramento della situazione e prevede addirittura ulteriori riduzioni delle quantità di consegna, non c’è alternativa a misure di risparmio energetico a breve termine.

L’ordinanza prosegue affermando che i risparmi necessari non possono essere raggiunti con misure attuate volontariamente per ridurre i consumi energetici. Il ministro dell’Economia Robert Habeck presume che le misure porteranno a un risparmio nel consumo di gas del 20% e 10,8 miliardi di euro.

Luci spente dalle 22:00

I provvedimenti vincolanti per le aziende riguardano principalmente le insegne luminose. Il comma 11 sulla “restrizione all’uso dei sistemi pubblicitari luminosi” recita così:

Il funzionamento di sistemi pubblicitari luminosi o emettitori di luce è vietato dalle 22:00 alle 16:00 del giorno successivo. Ciò non si applica se l’illuminazione è necessaria per mantenere la sicurezza stradale o per scongiurare altri pericoli e non può essere sostituita con altre misure con breve preavviso.

Questi includono insegne, iscrizioni, , pubblicità luminosa, vetrine, nonché pilastri, pannelli e superfici destinati a manifesti e fogli pubblicitari o pubblicità luminosa. Gli orari di apertura delle aziende non incidono con questi orari.

Le associazioni degli esercenti consigliano alle aziende di controllare i loro sistemi pubblicitari, coordinarsi con i comuni e chiedere consulenza legale per evitare sanzioni.

Un’altra misura riguarda i limiti di temperatura fissati per gli edifici pubblici. Invece dei precedenti 20 gradi , ora sono consentiti al massimo 19 gradi .

Articolo precedenteOrganizzazione illecita di giochi e scommesse, il senatore Auddino (M5S) sul maxi blitz contro la ‘ndrangheta: “Elezioni politiche, partiti facciano pulizia al loro interno”
Articolo successivoCasinò online. StarCasinò in straordinaria crescita: ad agosto totalizza un +41% in confronto al 2021 e rispetto al +27% del mercato