La ritenuta va da 22 e il 31% del prodotto lordo.

La Commissione europea ha annunciato martedì di aver approvato una tassa introdotta dallo stato francese sulle scommesse online per sostenere l’organizzazione delle corse di cavalli.

“L’aiuto assumerà la forma di una tassa sulle scommesse ippiche online a beneficio delle società di corse, per finanziare l’organizzazione di corse di cavalli in Francia”, ha affermato il dirigente europeo in una nota.

L’imposta trattenuta comprenderà tra il 22% e il 31% del prodotto lordo dei giochi degli operatori di scommesse ippiche online, e dovrebbe contribuire con un contributo massimo di 88 milioni di euro (90,16 milioni di dollari) all’anno. La misura si applicherà fino al 31 maggio 2026, ha indicato la Commissione.

Il provvedimento approvato martedì è considerato “un aiuto al settore equino, fondato sull’interesse comune che il gruppo di interesse economico Pari Mutuel Urbain (PMU) e gli operatori del concorso ippico online attribuiscono all’organizzazione ippica su cui si scommette preso”, come si legge in una nota.

Articolo precedente‎SBC Barcellona: come ottimizzare il percorso di pagamento e navigare tra gli standard di conformità nella “Payments & Compliance Zone”
Articolo successivoScommesse.org: il nuovo portale che unisce dati e betting