Nei giorni scorsi, le Fiamme Gialle della Compagnia di Francavilla Fontana hanno dato esecuzione ad un decreto, emesso dal Tribunale di Brindisi su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone il sequestro di un Bar tabaccheria con ricevitoria del lotto nonché di beni e disponibilità finanziarie fino alla concorrenza della somma di 218.000,00 euro.

Il provvedimento scaturisce da un’articolata attività d’indagine delegata dalla Procura della Repubblica alle Fiamme Gialle brindisine.

Secondo le ipotesi investigative, un soggetto residente in provincia, estromettendo il titolare e gestendo di fatto un Bar con ricevitoria, avrebbe registrato nei terminali giocate al 10 e Lotto per oltre 140.000,00 euro, in realtà mai corrisposte, e si sarebbe procurato un profitto indebito pari alle vincite realizzate e accreditate sul proprio conto corrente (pari a circa 78.900,00 euro).

Lo stesso, inoltre, si sarebbe appropriato in maniera illegittima anche degli incassi dell’attività commerciale.

Il soggetto, pertanto, risulta indagato per i reati di truffa in danno dello Stato o di altro ente pubblico (art. 640, comma 2, n.1, c.p.), di appropriazione indebita (art. 646 c.p.) e di violenza privata (art. 610 c.p.).

I provvedimenti adottati nei confronti del soggetto coinvolto sono stati assunti sulla scorta degli elementi probatori acquisiti in fase di indagine preliminare. Nei suoi confronti, pertanto, vige la presunzione di innocenza che l’articolo 27 della Costituzione garantisce ai cittadini fino a sentenza definitiva.

L’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, rilevando anomalie nelle giocate, sta procedendo sul piano amministrativo.

Articolo precedenteAbodi (Min. Sport): ‘A breve una soluzione su questione scommesse e divieto pubblicità al gioco d’azzardo’
Articolo successivoEsports. Gli e-atleti diventeranno veri e propri atleti. Malagò (CONI): “Guardiamo avanti”