La Figc e l’Agenzia delle accise, dogane e monopoli scendono in campo per combattere l’illegalità.
    Prima della gara di Nations League tra Italia e Germania, il presidente federale, Gabriele Gravina, e il direttore generale, Marcello Minenna, hanno sottoscritto un protocollo che, informa la federazione, ha come obiettivo principale la difesa e la promozione dei valori di legalità e della tutela della salute, con particolare riguardo alla lotta alla contraffazione, alle scommesse sportive, alla promozione di stili di vita che contrastino la dipendenza dal gioco patologico o dai prodotti da fumo.
    La collaborazione mira, anche sfruttando la notorietà e l’attenzione mediatica delle Nazionali Azzurre, a sensibilizzare il grande pubblico verso comportamenti corretti e leali che, in maniera trasversale, interessano la vita quotidiana di tutti i cittadini e anche lo sport. La prima attività oggetto del protocollo è in programma stasera quando, nell’intervallo di Italia-Germania, verrà annunciato il superpremio annuale della lotteria degli scontrini, che aggiudica cinque milioni all’acquirente titolare dello scontrino fiscale a cui è associato il proprio codice lotteria e un milione all’esercente presso cui è stato effettuato l’acquisto.
    “Con Adm iniziamo un percorso di idee e progettualità concrete – afferma Gravina – perché, seppur in ambiti diversi, condividiamo gli stessi valori e la stessa responsabilità nel promuovere e rafforzare progetti educativi verso una platea più ampia possibile. La legalità e il rispetto delle regole sono nel nostro DNA e in questa collaborazione vogliamo mettere in gioco la forza attrattiva del calcio e la sua straordinaria capacità di parlare a tutti”. “L’accordo con la Figc rappresenta un ulteriore passo per la tutela della legalità – dichiara Minenna – per il contrasto agli illeciti nel gioco pubblico, ma anche l’opportunità per avviare sinergie a favore del Sistema Paese”.