Al di là di normali approfondimenti, è prioritario riconoscere diritti, e non solo oneri, a chi organizza eventi sui quali si scommette.

Lo ha detto il Ministro dello Sport Abodi nel corso di un evento internazionale.
‘ È un percorso che porto avanti rispettosamente all’interno del governo, e spero di chiudere nell’arco di qualche mese. Il tema delle sponsorizzazioni e pubblicità è più articolato. Include il contrasto alla ludopatia e la promozione del gioco legale, quindi tracciabilità e limiti di spesa. Va separata l’abilità dall’azzardo. Presenterò un’ipotesi che faccia emergere tale differenza e valorizzi un comprato sul quale lo Stato fa leva: le concessioni inducono un ritorno economico, quindi è opportuno che si distingua il gioco lecito da quello illegale”

Articolo precedenteFacebook (Meta): “Non siamo d’accordo su multa imposta per violazione divieto pubblicità”
Articolo successivoBrindisi. GdF sequestra 218.000 euro a esercente. Giocate e vincite al Lotto senza riversare somme al concessionario