Riportiamo di seguito tutte le scadenze fiscali riguardanti il settore dei giochi pubblici nel mese di maggio:

  • Termine per il versamento, con codice tributo 5380, dell’importo dei Conti di Gioco divenuti dormienti nel mese precedente, nella misura trasmessa entro il 3 del mese corrente con il messaggio 4.19 del protocollo di comunicazione dell’Anagrafe Conti di Gioco.
  • Termine per il versamento dell’imposta unica del mese precedente sui Giochi di abilità a distanza (codici tributo 5188-5189), inclusi i giochi di carte organizzati in forma di torneo, sui Giochi di sorte a quota fissa e giochi di carte organizzati in forma diversa dal torneo (codici tributo 5259-5260), sul Bingo a distanza, con il relativo compenso del controllore centralizzato del gioco (codici tributo 5447-5448-5212).
  • Termine per il versamento delle vincite prescritte e dei rimborsi non riscossi, riferiti al mese di aprile, relativi alle scommesse diverse dalle corse dei cavalli e alle scommesse su eventi simulati, da parte di tutti i concessionari abilitati alla raccolta in rete fisica (decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 1 marzo 2006, n.111; D.P.R. 8 marzo 2002, n. 66).
Articolo precedenteCome si può riscuotere una grossa vincita al gioco?
Articolo successivoScommesse Giro d’Italia: Carapaz resta il favorito su Snai. Bardet insegue a 4,00, Pozzovivo primo tra gli italiani