I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Palermo, nell’ambito dei controlli eseguiti per la prevenzione e la repressione delle violazioni in materia di giochi e di scommesse sportive online non autorizzate, hanno sequestrato 10 personal computer utilizzati per le attività di gioco illegale.
L’intervento, segnalato da ADM – Direzione Centrale Giochi, volto a verificare la regolarità delle scommesse effettuate all’interno di un Centro Elaborazione Dati (CED) di Paternò, ha consentito di riscontrare una vera e propria agenzia di scommesse, sprovvista della concessione di ADM e dell’autorizzazione della Questura, con la disponibilità di 2 personal computer in uso al gestore che effettuava le scommesse sportive non autorizzate mediante un sito internet estero.
Nel corso della verifica sono stati rinvenuti ulteriori 10 PC, accesi e funzionanti, utilizzati per i giochi da casinò online, non rispondenti alle caratteristiche degli apparecchi autorizzati da ADM e quindi sottoposti a sequestro amministrativo.
Al gestore del locale, denunciato all’Autorità Giudiziaria, sono state applicate sanzioni per 550.000 euro, che potrebbero ridursi a 110.000 euro se pagate entro sessanta giorni, oltre al recupero dell’imposta evasa sulle scommesse che verrà accertata successivamente dall’ufficio
ADM competente per territorio.

Articolo precedenteUn unico modern workplace con Microsoft VIVA: Porini case study Novomatic (video)
Articolo successivoTotocalcio, ecco il palinsesto del 3-4 dicembre