“La crisi torna a tormentare le nostre categorie. Catering, ristoranti, mense, sale giochi e discoteche sono nuovamente in difficoltà. La Regione prenda atto che il nostro comparto è nuovamente in crisi”. E’ quanto dichiara Graziano Dominidiato, presidente di ConfCommercio Valle d’Aosta, che aggiunge: “Dal primo gennaio è scaduto il divieto di licenziamento ma se non si riescono a tenere le aziende in piedi si è costretti a licenziare nuovamente il personale. Se il Governo non interverrà con una proroga degli ammortizzatori Covid sono a rischio altri 50.000 posti di lavoro solo nel settore dei pubblici esercizi nel nostro paese. In un momento di così grande incertezza e di emergenza per le aziende e precariato lavorativo – conclude Dominidiato – sarebbe estremamente importante studiare forme contrattuali e di assunzione più flessibili che vadano incontro alle necessità del mercato e del mondo del lavoro in forte trasformazione. Il disorientamento è anche dettato dalle molteplici forme informative che creano incertezze e confusione tra gli imprenditori”.