I 39 paesi d’Europa che fanno parte del Forum dei regolatori del gambling hanno annunciato di aver avviato un gruppo di lavoro per una ‘paiiaforma’ di confronto sui temi del contrasto al gioco d’azzardo ilegale.

“Molti membri del GREF vorrebbero vedere una maggiore collaborazione a livello europeo sulla gestione del mercato illegale”, fa sapere l’organizzazione d cui l’Italia da diversi anni non fa più parte. “Sebbene ci siano certamente differenze in termini di cultura, legge e applicazione, un gruppo di lavoro congiunto del Forum europeo dei regolatori del gioco d’azzardo (GREF) sembra essere un buon punto di partenza. Abbiamo inviato ulteriori dettagli sul nuovo gruppo di lavoro che è stato proposto ai nostri membri . Potremmo chiedere ai nostri membri di considerare questa proposta per un nuovo gruppo di lavoro GREF e di fornire feedback al consiglio GREF attraverso i canali virtuali a cui abbiamo accesso. Cercheremo anche di discuterne individualmente nei prossimi mesi con il maggior numero possibile dei nostri membri”.