La UIT – Unione Italiana Tabaccai è intervenuta presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze inviando una nota al Sottosegretario on. Pier Paolo Baretta affinché nel Piano di Ristoro per le Aziende, atto a compensare le misure restrittive contenute nell’ultimo Dpcm in materia di contrasto al Covid-19, siano previsti aiuti anche ai Titolari di Rivendite di Generi di Monopolio, sinora completamente esclusi.

Questo il testo inviato dal Presidente Genovese:

”Ill.mo Sottosegretario

la scrivente OO.DD. del settore tabacchi con la presente si pregia di sottoporre alla Sua c.a. quanto segue.

Il triste momento che il Paese sta attualmente attraversando non può esimerci, per il ruolo che ricopriamo e per la sensibilità che ci contraddistingue, dal lanciare un grido d’allarme per le condizioni in cui versano, al pari di tantissime Imprese, i rivenditori di Generi di Monopolio.

In particolare le Tabaccherie, sebbene rientranti in quelle attività ritenute necessarie dai vari Dpcm sinora emanati, stanno soffrendo, e non poco, la crisi economica che attanaglia le famiglie ed i consumatori in genere.

La pandemia e le sue conseguenze hanno innescato processi di scelta e di cambiamenti nelle abitudini e nei consumi. Cosa questa che ha determinato un sensibile calo nelle vendite dei prodotti e nell’offerta dei giochi presenti in tabaccheria. La conseguenza immediata registrata nel comparto è la diminuzione dei flussi di cassa e dei rispettivi guadagni degli esercenti che, in tantissimi casi, vedono peggiorare la già delicata gestione economica dell’unico sostentamento per le proprie famiglie.

E’ appena il caso di sottolineare i risicati margini di guadagno derivati dagli aggi fermi ormai da tempo immemore e di evidenziare alla S.V. le continue vessazioni contrattualistiche in essere con i Concessionari dei Servizi e dei Giochi presenti in tabaccheria.

Alla luce di quanto sinora riportato la UIT – Unione Italiana Tabaccai chiede alla S.V. Ill.ma un autorevole intervento verso il Governo, che Lei rappresenta, affinché nel Piano Ristoro per le Aziende, atto a compensare le misure restrittive contenute nell’ultimo Dpcm in materia di contrasto al Covid-19, siano previsti aiuti anche ai Titolari di Rivendite di Generi di Monopolio, sinora completamente esclusi.

A tal proposito ci permettiamo di porre alla Sua attenzione la possibilità di un eventuale sostegno al reddito, di concerto con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, sotto forma di: slittamento di 30 giorni del pagamento delle accise previsto per i prelievi periodici dei tabacchi; slittamento di 90 giorni degli obblighi contrattuali previsti dall’art. 25 della Legge 1293 del 22 dicembre 1957.

Ciò comporta, come è facile intuire, un rafforzamento della capacità di fronteggiare il delicato momento da parte degli operatori senza incidere sul bilancio dello Stato in quanto trattasi di intervento con rientro certo e differito solo in un lasso di tempo ragionevole.

Confidando nel Suo autorevole interessamento, certi della sua nota predisposizione, restiamo in attesa di un sollecito riscontro molto cordialmente salutandoLa”.