Sapar è intervenuta in merito alla decisione del Tar Umbria che sospende la chiusura sul territorio regionale delle sale giochi, scommesse e bingo: “Speriamo che questa caccia alle streghe finisca subito. È intollerabile questo accanimento su attività produttive legali, con precisi protocolli di sicurezza e che non sono mai stati focolai di infezione. Solo per queste tipologie di locali è dunque possibile riprendere l’attività sempre nel rispetto delle Linee Guida antiCovid e della fascia oraria (8-21) fissata dal Dpcm del 18 Ottobre 2020, salvo diverse disposizioni comunali sugli orari”.

Poi un post ironico dell’associazione su Facebook: “Metropolitana di Milano, ore 8.30 (nella foto). Presumibilmente con la stretta a sale giochi e bar queste immagini saranno un lontano ricordo”.