“Oggi ci ritroviamo ad avere una percezione falsata del tempo: mentre siamo ancora tutti, per così dire, a «colori», a causa della divisione tra le Regioni e nessuno si sente intangibile da questa terribile pandemia, ci appare lontanissima la normalità che fino ad un anno fa nasceva dai momenti di condivisione, familiare e professionale, della nostra esistenza. Ma il tempo, che sembra passare con una lentezza ogni giorno più straziante, è sempre dalla nostra parte quando lo sappiamo aspettare. Perché il futuro, come è sempre successo dopo qualsiasi pandemia, è fatto di una nuova normalità, che potrebbe distare ormai solo pochi mesi”. Così in una nota la Federazione Italiana Tabaccai.

“Ecco perché anche noi, nel nostro piccolo e per la vostra quotidianità, cerchiamo di farvi superare questa nebbia, impalpabile ma persistente, per tornare a vedere il sole della vita nella prossima estate. In questo, un ruolo importante lo gioca la condivisione di momenti di comunità quali, per esempio, quelli che nascono in occasione dei T2000 in Tour. Sono da sempre vere occasioni in cui potersi incontrare in armonia e sicurezza, tanto per confrontarsi sulle opportunità che FIT è in grado di creare per i propri associati, quanto per verificare nuovi prodotti, strumenti e servizi che gli espositori presenti avranno approntato per agevolare i migliori profitti che riserverà la ripresa economica del 2021.

Perché proprio questi sono i punti di forza su cui si è basata la formula dei T2000 in Tour: condivisione delle strategie di difesa e sviluppo della categoria da parte della nostra Federazione; condivisione delle nuove opportunità commerciali messe a disposizione dalla parte più attenta e produttiva degli operatori del settore.

Il tutto, ovviamente, in piena sicurezza, come abbiamo già dimostrato il 27 settembre 2020, durante la sola manifestazione fieristica svoltasi a Roma dal momento del lockdown. Avendo infatti monitorato nominativamente tutti gli ingressi, siamo certi che nessun contagio sia avvenuto durante l’evento, grazie alle rigorose norme di protezione messe in atto e seguite da tutti: partecipanti, espositori, organizzatori. E con la popolazione italiana per la maggior parte vaccinata ai primi di giugno, la nostra organizzazione sarà in grado di far ritrovare ai tabaccai il piacere della «normalità» di un evento che è simbolo di condivisione «fisica» e senso di comunità per la nostra categoria.

Ecco perché abbiamo iniziato ad organizzare quanto necessario per dare il via all’edizione 2021 che si svolgerà DPCM permettendo, nelle seguenti tappe in condizioni di sicurezza, con forza e gioia di vivere:
• Bari 6 giugno
• Piacenza 5 settembre
• Vicenza 26 settembre
• Torino 17 ottobre
• Rimini 7 novembre

Un percorso studiato per tempi e località, con attenzione e fiducia. Proprio attenzione e fiducia sono i cardini con i quali ci riprenderemo insieme il nostro futuro. A prestissimo!”,