“Lo stop alle attività di gioco ha comportato una contrazione drastica della liquidità delle nostre aziende mettendo in crisi la sostenibilità dell’intera attività di impresa. Abbiamo pertanto richiesto, essendo riconosciuta a tutte le imprese, una misura di sostegno economico, sulla base dei dati oggettivi riscontrabili attraverso la perdita di redditività. Chi più di noi tabaccai che viviamo di aggi certificati dall’amministrazione finanziaria può dimostrare oggettivamente la perdita di fatturato?”. Lo ha detto il presidente della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso (nella foto).