“A seguito degli eventi alluvionali dello scorso 15 settembre, che hanno interessato le zone fra le Marche e l’Umbria, l’Ecomap ha riconosciuto ai colleghi colpiti dal maltempo un materiale sostegno economico per offrire loro un valido aiuto per la ripresa delle proprie attività”. Così in una nota la Federazione Italiana Tabaccai.

“Il 3 novembre scorso, presso la sede del Sindacato Provinciale Tabaccai di Perugia, alla presenza del Delegato Ecomap Amedeo Burganti e della Presidente Provinciale FIT Grazia Mattu, è stato consegnato l’assegno Ecomap al titolare della rivendita n. 60 di Città di Castello Franco Bambini. Lo scorso 10 novembre, in occasione del Consiglio Provinciale tenutosi presso la sede del Sindacato Provinciale FIT di Ancona, si è provveduto alla consegna dei contributi Ecomap in favore degli alluvionati della provincia. Presenti all’incontro – prosegue la nota – il Componente il Comitato Esecutivo FIT Antonio Carestia, il Delegato Territoriale Lorenzo Paolini, nonché il Presidente Provinciale FIT di Ancona Aurelio Fazi e il Delegato Provinciale Ecomap Giovanni Cardinali.

I destinatari del contributo, di cui due devono ancora riprendere completamente la loro normale attività, sono stati:

• Michele Morbidelli rivendita n. 2 Senigallia;

• Massimo Severi rivendita n. 3 Senigallia;

• Loretta Gradoni rivendita n. 4 Senigallia;

• Alessandro Petrucci rivendita n. 13 Senigallia;

• Louis Marini rivendita n. 33 Senigallia;

• Andrea Alfonsi rivendita n. 36 Senigallia;

• Cristiano Gastreghini (assente per malattia) rivendita n. 52 Senigallia;

• Silvia Fabbri rivendita n. 4 Ostra;

• Mattia Rosci rivendita n. 11 Ostra.

Ricevere questo contributo è stato molto apprezzato da tutti i beneficiari, i quali hanno potuto toccare con mano il concreto sostegno dell’Ecomap, da sempre accanto alla categoria anche nei momenti più difficili.

Questo materiale sostegno economico valorizza ancora di più il senso di appartenenza all’ente cooperativo, che non manca mai di offrire alla categoria un valido aiuto per la ripresa delle proprie attività”, conclude la FIT.

Articolo precedenteGiochi, Codere: domani a Parma “In nome della legalità”
Articolo successivoBingo e canoni di concessione per proroga. La Corte di Giustizia si esprimerà sulla conformità al diritto UE