“L’apprendimento è un tesoro che seguirà il suo proprietario ovunque. Un concetto questo in cui Ecomap crede fortemente e che si concretizza ogni anno, da quasi 50 anni, con la consegna di numerose borse di studio a supporto di istruzione e formazione, considerate dall’Ente importanti risorse per migliorare l’individuo, nonchè strumenti necessari per poter navigare al meglio nelle difficili acque del sistema lavorativo. Per questo la Cooperativa si impegna annualmente per agevolare gli studenti più meritevoli e le loro famiglie nelle varie tappe dei percorsi scolastici”. E’ quanto scrive in una nota la Federazione Italiana Tabaccai.

“Anche per il 2022, Ecomap mette a disposizione dei suoi associati e dei loro figli, 800 Borse di Studio destinate a laureati di I e II livello, laureandi e studenti di Medie Superiori e Medie Inferiori. A queste si aggiungono le Borse di Studio per Master Post Lauream per coloro che scelgono di proseguire il percorso formativo successivamente alla Laurea. Dal 2020 l’Ente ha scelto di ampliare ancora il numero delle Borse di Studio da assegnare, destinandone alcune ai Dottorati di ricerca.

Ecomap – aggiunge la FIT – continua a scegliere di sostenere la formazione e l’istruzione non solo perché nel nostro Paese sono davvero poche le organizzazioni che decidono di investire nella cultura, ma anche perché migliorando la preparazione e le conoscenze si va a ridurre la possibilità di restare senza occupazione. Sono molti poi i giovani che si vedono costretti a rinunciare allo studio anche per motivi economici, per i costi elevati legati al percorso scolastico e scelgono quindi di cercare un lavoro nell’immediato, anche per non gravare economicamente sul bilancio familiare. Ed è anche per garantire maggiori opportunità e la possibilità di proseguire gli studi che l’Ecomap mette a disposizione dei soci questa prestazione, da sempre tra le più richieste.

Come sottolineato spesso, l’Ecomap è tra le pochissime realtà private italiane che si adopera in maniera concreta e tangibile per agevolare al massimo i figli dei propri associati. E i risultati che nel tempo continua ad ottenere in termini di partecipazione non fanno che confermare l’apprezzamento da parte della categoria per questa importante prestazione e sono una dimostrazione del fatto che la strada intrapresa in supporto della conoscenza e dell’istruzione, è quella giusta. Sul sito www.ecomap.it sono disponibili tutti i bandi di concorso, le domande di partecipazione e il relativo regolamento”, conclude la FIT.