“Ecomap, in questo momento di crisi che sta attraversando il Paese e che ha travolto tantissime attività, ha preso diversi provvedimenti per agevolare il più possibile la categoria.

Advertisement

Tra questi, era inevitabile che alcuni riguardassero la contribuzione dovuta dai soci alla Cooperativa”. E’ quanto si legge in una nota della Federazione Italiana Tabaccai.

“Il primo provvedimento adottato a marzo scorso, ha rinviato il pagamento al mese di maggio. Ma poi Ecomap è riuscita ad adottare altri provvedimenti per agevolare i pagamenti. Ecco la sintesi:

• il pagamento del contributo verrà facilitato attraverso un maggior numero di rate che sono state aumentate da 3 a 5;

• il contributo relativo all’Assicurazione sugli incassi, in questa fase viene addebitato solo nella misura del 50%.

La decisione di posticipare la richiesta di pagamento a maggio è stata presa e subito comunicata ai soci tramite sms.

La decisione aveva come finalità quella di dare maggior respiro ai tabaccai nel periodo di lockdown, quando tutti noi siamo stati travolti da una situazione inimmaginabile.

Nel frattempo Ecomap ha continuato ad erogare regolarmente servizi ai suoi soci, attingendo alle proprie risorse per fare fronte a tanti imprevisti e per dar vita a iniziative che supporteranno in maniera concreta i colleghi colpiti dal virus Covid-19.

A maggio sarà pertanto inviato tutto il materiale necessario per effettuare i versamenti relativi alla contribuzione annuale dovuta all’Ente.

Il plico conterrà una lettera di accompagnamento, un prospetto riepilogativo, i bollettini per il pagamento e la fattura di cortesia.

Come anticipato, per agevolare il più possibile gli associati nel pagamento, è stata prevista una maggiore rateizzazione dell’importo del contributo (5 rate).

Solamente coloro che devono versare piccoli importi dovranno farlo in un’unica soluzione.

Inoltre, in ragione della riduzione delle attività delle ricevitorie a causa all’emergenza in corso, in questa fase contributiva, quanto dovuto per l’Assicurazione sugli incassi sarà richiesto nella misura del 50%. Eventuali conguagli saranno posticipati.

È possibile che, a causa della situazione attuale, la spedizione postale subisca diverse mancate consegne o ritardi.

È importante sapere che tutto quanto viene inviato in formato cartaceo, sarà trasmesso anche in formato digitale.

Sarà disponibile sia nel cassetto fiscale del socio, comprensivo di fattura elettronica valida ai fini fiscali, che nella propria Area Riservata MyEcomap, alla quale si può accedere facilmente dal sito www.ecomap.it o scaricando l’App sul proprio dispositivo mobile. Ai soci verrà inviato come di consueto un sms per comunicare l’invio di tutto il materiale.

Raccomandiamo a tutti la massima puntualità nell’effettuare il versamento delle rate, perché Ecomap deve proseguire nell’erogazione dei suoi servizi con continuità ed efficienza.

Oggi si parla tanto della necessità di dare liquidità alle imprese. Ma proprio per questo il nostro pensiero deve andare ad Ecomap. La poca liquidità che ancora oggi abbiamo in cassa, la dobbiamo tutti al sistema di garanzia di Ecomap. Se in questo momento non avessimo il sostegno dell’Ente, le nostre casse sarebbero a zero o sotto zero e dovremmo privarci di tutte le disponibilità liquide che oggi abbiamo in cassa.

Se non ci fossero le fideiussioni di Ecomap, dovremmo immediatamente riversare tutte le somme incassate per il tabacco, per i servizi LIS, per i valori bollati, etc.

Non solo! I nostri contratti per giochi e servizi verrebbero annullati. Sarebbe un disastro per tutti!

Proprio per questi motivi, Ecomap oggi rappresenta uno strumento essenziale, al quale non possiamo rinunciare. Non possiamo fare a meno del supporto della Cooperativa.

Per questo dobbiamo sostenerla e contribuire tutti al suo naturale funzionamento”.