“Deve esserci un’estensione progressiva del green pass, oggi previsto solo per ristorazione, musei e cinema, ma se dovesse crescere il quadro sanitario, bisogna riuscire ad andare oltre a questa dimensione limitata”. E’ quanto ha detto Lino Enrico Stoppani (nella foto), presidente di Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) intervenendo al convegno inaugurale di Cibus a Fiere di Parma. “Da una parte abbiamo alle spalle danni e macerie sui fatturati delle nostre imprese, tassi di mortalità delle imprese e un fardello di debiti e non abbiamo marginalità. – ha aggiunto – Ma anche danni qualitativi collegati all’indebolimento della filiera dei pubblici esercizi, in un momento di grandissima incertezza per il rischio collegato allo sviluppo delle varianti”.