Gli operatori dell’apparecchio da intrattenimento senza vincita in denaro, riuniti negli Stati Generali dell’Amusement e rappresentati dalle varie associazioni di categoria, hanno inviato all’ufficio Adm un documento con una serie di richieste in merito ai prossimi cambiamenti in atto.

In particolare è stata evidenziata la difficoltà nel reperire sul mercato, e di conseguente installare sugli apparecchi, sistemi di pagamento o gettoniere che consentano il pagamento esclusivo con monete metalliche; sono stati chiesti chiarimenti in merito all’inserimento, nella categoria degli apparecchi mobili 7c-bis, dei cosiddetti kiddie rides; chiesti anche chiarimenti in merito alla tassazione prevista per gli apparecchi per i quali sono state applicate fino ad ora le basi imponibili stabilite nell’articolo 2 del Decreto direttoriale n. 126/CGV del 2 febbraio 2009. Dato che hanno un incasso mensile inferiore rispetto a quello degli apparecchi già rientranti nella categoria dei comma 7, gli operatori vogliono sapere se dovranno essere assoggettati al regime di questi ultimi; inoltre visto l’approssimarsi del termine del 31/12/2021 previsto dal Decreto Direttoriale del 1° Giugno 2021 per la cessazione della validità dei titoli autorizzatori e per l’inizio della validità dei nulla osta sostitutivi si ritiene auspicabile una proroga al 30 Giugno 2021; si chiedono chiarimenti in ordine alla disposizione di cui all’art.8 del Decreto Direttoriale del 1°Giugno 2021 secondo la quale gli apparecchi ante 2003 e meccanici possono essere installati negli esercizi generalisti solo a seguito di omologa; inoltre gli operatori chiedono se in riferimento agli apparecchi di cui all’art.110 comma 7 lett-c-bis del Tulps la disposizione di cui all’art. 6 comma 2 lett.c contempli la liceità di display o monitor interattivi atteso che le Linee Guida sulle verifiche tecniche di conformità del 28 Luglio 2021 la escludono anche se le Regole Tecniche non sembrano invece vietare tale tipologia di dispositivi; si ritiene auspicabile una anticipazione rispetto alla data del 15 Dicembre per la restituzione del titoli autorizzatori ai fini della sospensione dell’imposta; si chiedono chiarimenti anche in ordine alla disposizione che prevede la verifica tecnica di conformità relativa al codice sorgente del programma di gioco e la predisposizione della documentazione tecnica; infinche vengono chieste informazioni in riferimento alla regolamentazione degli apparecchi “vinci sempre” e sulla tempistica di rilascio dei nulla osta per gli apparecchi prodotti o importati successivamente al 1° Giugno 2021 ed all’efficacia dei medesimi.

SCARICA A QUESTO LINK IL DOCUMENTO CON TUTTE LE RICHIESTE