Print Friendly

(Jamma) – “L’ottimismo è il sale della vita… diceva qualcuno in un famoso spot televisivo… forse… oggi in cura per ipertensione. Certamente per chi di mestiere fa il comico l’allegria è fondamentale, ma non credo che coloro che operano nel nostro settore siano felici” scrive Francesco Pirrello (Agge Sardegna).

“D’altronde, appare sempre più evidente che, se siamo arrivati a questo punto, è perché i soliti buontemponi quando di scena nel teatrino della politica hanno pensato più che a risolvere le varie problematiche ad esibirsi e talvolta addirittura a sostenere l’esatto contrario. Pertanto a quanti ingenuamente o volutamente complici in buona fede, preciso e ribadisco che la situazione è fortemente compromessa e che “miracoli a parte” se non si riesce a creare un fronte unico e compatto che cominci da subito ad isolare gli ambigui e i falsi stregoni, attivandosi anche politicamente in prima persona (l’occasione delle prossime elezioni è propizia), senza illusioni e ipocrisie, alla ricerca di nuove ed innovative soluzioni oltre quelle da me indicate, meglio pensiate a costituire un’associazione no profit (…) per il recupero di coloro che, patologicamente afflitti dal disturbo “dell’asino che vola” continuano imperterriti a credere nelle favole!”

Commenta su Facebook