(Jamma) Il Consiglio Regionale della Liguria, nella seduta del 1° aprile scorso, ha approvato l’emendamento che proroga al maggio del 2018 l’applicazione della legge 17/2012, quella che avrebbe comportato l’espulsione del gioco lecito in tutta la regione a partire dal mese prossimo.
Significa che le autorizzazioni allo svolgimento della raccolta dei giochi pubblici continueranno a essere valide per altri 12 mesi nel corso dei quali i tabaccai si siederanno al tavolo di confronto aperto dal Presidente Toti come promessoci al T2000 di Genova.
“E’ una conquista importantissima per la categoria dei tabaccai–ricevitori che vale come giusto riconoscimento del nostro lavoro come traino dell’economia del Paese”.
Sono le parole del Presidente Nazionale STS, Giorgio Pastorino, a commento della misura approvata che fa tirare un sospiro di sollievo ai tabaccai, a partire da quelli liguri. Una misura che il Presidente della Regione Giovanni Toti, intervenuto al T2000 svoltosi proprio nel capoluogo della riviera appena tre settimane fa, aveva definito indispensabile per tutelare l’occupazione.
“Nel ringraziare il Presidente Toti e l’assessore Rixi per aver compreso le ragioni dei tabaccai, ci auguriamo adesso che anche le altre amministrazioni ne prendano coscienza e seguano l’esempio della Liguria. Penso si sia aperta la strada per far maturare la consapevolezza che si possa salvaguardare il lavoro delle tabaccherie – ricevitorie senza rinunciare a tutelare nel contempo anche la salute dei cittadini e spero che questo principio venga recepito dal Governo e dalla Conferenza Unificata per giungere a un riordino della rete distributiva che soddisfi equamente tutti gli interessi coinvolti”, ha concluso Pastorino.

Commenta su Facebook