Il mercato tedesco delle sale slot in una situazione di forte crisi. Le vendite si sono dimezzate rispetto al 2019.

“Nel 2021, l’industria tedesca degli apparecchi da gioco automatici dovrebbe generare circa tre miliardi di euro di vendite”, ha affermato Georg Stecker, portavoce dell’organizzazione che rappresenta l’industria tedesca dei distributori automatici. Nel 2019, le vendite sono state circa il doppio, pari a 6,1 miliardi di euro. Anche il numero delle slot machine è diminuito notevolmente da allora. “Circa una slot machine su tre è stata smantellata nel 2021”, spiega Stecker.

La causa del crollo degli affari sono “le restrizioni dovute alla pandemia e i requisiti normativi più severi delle diverse Regioni”. Il Trattato statale sul gioco d’azzardo, entrato in vigore in estate, ha portato a una “riduzione quantitativa dei dispositivi” in alcuni stati federali.

Allo stesso tempo, il contratto ha legalizzato i casinò online. Il mercato delle slot terrestri sta affrontando una forte concorrenza. Alla fine di ottobre, 41 società avevano presentato 44 domande per essere autorizzate a offrire giochi online in Germania. 40 domande per offrire giochi di slot machine virtuali e quattro per il poker online. Se l’autorità permettesse rilasciasse la licenza a tutte le società, il mercato legale locale per il gioco d’azzardo online crescerebbe enormemente, scrive la stampa tedesca. Finora, solo 30 fornitori sono autorizzati a offrire scommesse sportive.