Si è tenuto oggi il vertice tra Sistema Gioco Italia e il MEF, nel corso del quale il Presidente Gennaro Parlati (nella foto) ha rappresentato a tutto tondo le criticità del settore del Gioco legale.

Dalla difficoltà di riemergere dagli effetti negativi della pandemia, con le ripercussioni  ancor oggi su tutta la filiera ed in particolar modo sul settore del Bingo; alla irrisolta questione territoriale ancora senza una ‘way out’ capace di mettere in equilibrio, almeno tendenziale, gli interessi di tutte le parti coinvolte – amministrazioni regionali e comuni, socialità e cittadini giocatori, industria del gioco legale con la sua filiera lunga; alle prossime scadenze sulle concessioni, alla questione ancora aperta sul riordino del settore.

Siamo particolarmente soddisfatti dell’interlocuzione avviata con il MEF e ringraziamo per questo il Sottosegretario Freni”. Sono le prime parole del Presidente Gennaro Parlati che ha coordinato la delegazione di Sistema Gioco Italia nel virtual meeting con il MEF. “Abbiamo portato all’attenzione dell’Avvocato Elena Giacone le criticità del settore: l’urgenza di intervenire sul bingo, la riorganizzazione delle scommesse ippiche, le imminenti scadenze delle concessioni, la necessità di arrivare in porto con la Legge delega per il riordino del settore che è leva fondamentale anche per ristabilire regole uniformi ed equilibrate nei territori – prosegue Parlati -. L’incontro ha anche permesso di portare all’attenzione del Sottosegretario il  lavoro avviato in Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici-Sistema Gioco Italia con l’istituzione del Tavolo Tecnico sulla Riforma del Gioco legale. Un’interlocuzione – conclude il Presidente – che riteniamo possa e debba proseguire per un confronto fattivo con le Istituzioni per una Riforma del Gioco di Stato”.