A seguito dell’intervento coordinato dal Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza, finalizzato a reprimere il fenomeno del gioco illegale e delle scommesse clandestine che ha portato al sequestro di 63 apparecchi illegali (totem), pc e attrezzature, nonché alla denuncia di 32 persone, rivolge il proprio plauso e apprezzamento il presidente nazionale Sapar, Domenico Distante, il quale ringrazia il comandante regionale e i comandi provinciali per l’intensa e proficua opera a difesa del gioco legale. “Le attività che si svolgono in questa direzione – spiega Distante – s’inquadrano anche nell’ambito di un proficuo rapporto di collaborazione che vede i gestori operare in stretta sinergia con le Forze dell’Ordine nel denunciare situazioni illegali al fine di contrastare la diffusione del gioco non autorizzato a tutela dei consumatori e delle entrate erariali”. “Oltre a combattere questa dannosa forma di concorrenza sleale ai danni di chi opera nel pieno rispetto della legge – spiega Distante – il nostro compito è quello di difendere i consumatori dai danni che derivano dall’utilizzo di apparecchi irregolari in un settore costantemente esposto alle infiltrazioni malavitose e dei lavoratori che garantiscono con la loro preparazione e professionalità un approccio responsabile al gioco di Stato”.