L’ente per gli standard in Gran Bretagna, il Betting and Gaming Council, ha elaborato nuove regole volte a impedire alle squadre di calcio di utilizzare i loro account ufficiali sui social media per promuovere offerte di gioco d’azzardo.

 

I social post potrebbero essere utilizzati per aggirare misure rigorose che impediscono ai minori di 18 anni di vedere annunci di scommesse online.

Sono stati sollevati dubbi sugli annunci di gioco d’azzardo pubblicati dai club sui loro account Twitter ufficiali.

In base al nuovo codice di condotta BGC, gli inviti all’azione o i collegamenti a siti Web di gioco d’azzardo non sono consentiti nei tweet organici sui feed dei social media delle squadre di calcio.

Il codice di condotta vieta inoltre qualsiasi visualizzazione di bonus diretti o quote sui tweet organici che non possono essere rivolti esclusivamente ai maggiorenni.

Il Betting and Gaming Council (BGC) ha scritto alla Premier League e alla English Football League sottolineando le nuove linee guida in modo che possano sensibilizzare i club e incoraggiarli ad applicare le regole per i membri non BGC.

Separatamente, verrà inviata anche una lettera a Twitter e Facebook chiedendo di introdurre limiti di età per tutti gli account di social media per garantire che i post organici che includono annunci di gioco d’azzardo possano essere visti solo dai maggiorenni.

Lo scorso agosto, il BGC ha pubblicato il Sesto codice del settore per la pubblicità socialmente responsabile, che stabilisce che i membri devono garantire che tutti gli annunci sui social media sponsorizzati o pagati siano indirizzati a persone di età pari o superiore a 25 anni, a meno che il sito Web non possa dimostrare che le sue pubblicità possono essere mirate con precisione a persone con più di 25 anni.

Il codice prevede anche il requisito secondo cui gli annunci di giochi a distanza visualizzati sui motori di ricerca devono chiarire che sono destinati a persone di età superiore ai 18 anni, mentre gli annunci stessi devono includere messaggi per il gioco d’azzardo sicuro.

Brigid Simmonds, presidente della BGC, ha dichiarato: “I club di calcio sono una parte importante del tessuto sportivo di questo paese, seguiti da milioni di persone di tutte le età sui social media. I nostri membri hanno un approccio di tolleranza zero al gioco d’azzardo da parte di minori di 18 anni, quindi come settore siamo comprensibilmente preoccupati che i bambini possano essere esposti alle pubblicità di scommesse su Twitter.

Le nostre nuove linee guida chiariscono gli standard che ci si aspetta dalle squadre di calcio quando pubblicano promozioni di gioco d’azzardo sui social media e non vedo l’ora che vengano messe in pratica”.