Print Friendly, PDF & Email

Giovedì 18 gennaio 2018 presso la piacevole Sala Consiliare del Comune di Comabbio, ente partner che ha ospitato l’evento, si è svolto questo incontro rivolto agli Operatori Professionali; organizzato dall’Associazione And-Azzardo e Nuove Dipendenze è una delle azioni del progetto “Azzardo BUGIArdo” Finanziato da Regione Lombardia al Comune di Casale Litta (Ente Capofila). Hanno aperto i lavori i due Sindaci Marina Paola Rovelli e Graziano Maffioli, seguiti dal saluto della dr.ssa Laura Amezaga (dell’Ufficio Territoriale Regionale Insubria).

Il seminario, rivolto prevalentemente alle figure professionali delle Assistenti sociali per cui è stato accreditato all’Ordine, ha trattato approfonditamente una tematica centrale nel trattamento del Disturbo da Gioco d’Azzardo: il tema del denaro. Argomento fondamentale nella vita di ciascuno di noi, riveste ancora più rilevanza all’interno dei nuclei familiari in cui è presente un comportamento di gioco d’azzardo. Parlare di denaro, del significato che riveste nella vita delle persone, delle scelte che si fanno in funzione di esso, significa affrontare le parti più intime e private di ciascuno. Spesso non si è disposti a raccontare realmente quali significati assume il denaro nella vita di ciascuno di noi.

La mattinata, destinata prevalentemente alle assistenti sociali del territorio (in particolare a quei professionisti che lavorano nei servizi Sociali Comunali), aveva proprio l’obiettivo di fornire strumenti concreti per esplorare, anche attraverso l’analisi del denaro, l’eventuale presenza di un comportamento di gioco d’azzardo in quelle persone che si rivolgono ai servizi di base comunali con richieste di aiuto inerenti aspetti economici (sussidi economici, pagamenti di bollette, buoni pasto, ecc.).

Il pomeriggio è stato invece dedicato alla presentazione di un percorso di gruppo riabilitativo sperimentale condotto nel 2016 dalle relatrici della giornata che hanno una lunga esperienza di lavoro con giocatori d’azzardo e loro familiari. L’area della gestione del denaro rappresenta un aspetto cruciale del trattamento terapeutico, affiancata ad altri tipi di interventi professionali. Nel percorso del gruppo formato da giocatori d’azzardo e familiari è stato possibile affrontare nello specifico il significato del denaro nel gioco d’azzardo, il denaro nelle storie familiari, la gestione controllata del denaro, denaro e progettualità, per migliorarne la gestione.

I partecipanti hanno pranzato in un locale scelto proprio perché libero dal gioco d’azzardo (Le gemelle café) e, a conclusione del seminario di studi, hanno potuto anche godere di una apertura speciale della mostra delle opere di Lucio Fontana, allestita presso l’omonima sala sino al 28 gennaio prossimo, e di una visita guidata proprio dal Sindaco Marina Rovelli.

Le formatrici Anna Colombo e Lorella Vignati, Assistenti Sociali, sono in servizio presso il SerT di Parabiago – ASST Ovest Milanese e sono membri dell’Associazione AND-Azzardo e Nuove Dipendenze; da più di 15 anni trattano giocatori d’azzardo e loro familiari.

L’interesse suscitato da questa iniziativa è stato notevole: si è registrato il tutto esaurito, con 65 professionisti iscritti, provenienti anche da fuori Regione (Emilia, Romagna e Piemonte). Merita ricordare che grazie al progetto è disponibile per chi ne ha bisogno anche uno sportello di ascolto psico-socio-legale cui si accede gratuitamente su appuntamento chiamando il n. 339-3678664.

Contatto Stampa Comune di Comabbio: Sindaco Marina Paola Rovelli – 0331 968572 Contatto Stampa AND-Azzardo e Nuove Dipendenze: Daniela Capitanucci – 3381342318

Commenta su Facebook