“Il Vice Presidente CNU – AGCOM Remigio Del Grosso dichiara: Agli esperti di gaming che si sentono perseguitati, ricordo che circa il 25% delle famiglie rischia un indebitamento estremo a causa del gioco d’azzardo’.

Noi ricordiamo a Del Grosso che quando si rilasciano dichiarazioni di questo tipo, sarebbe più serio segnalare anche le fonti da cui provengono dati e cifre del genere. Ci dica quindi da dove proviene questo dato secondo il quale 1 famiglia su 4 sarebbe a rischio indebitamento per azzardo”. Così in una nota Sapar.

“In attesa di un riscontro sulla fonte di questa statistica, ricordiamo che questo settore impegna 150mila lavoratori e migliaia di aziende e che le legittime richieste di un intero comparto produttivo non possono essere liquidate con ‘esperti di gaming che si sentono perseguitati’.

Vorremmo anche ricordare a Del Grosso che ai numeri buttati a caso, ai dati inventati e alle fake news sul gioco, siamo fin troppo abituati. Ma visto che non è mai troppo tardi per approfondire le dinamiche vere di questo settore, in questa sezione del nostro sito 👉https://www.sapar.it/fake-news-sul-gioco-di-stato/, è possibile trovare dati reali e ricerche scientifiche sull’argomento al contrario di quanto fatto, in questo caso, da lei” conclude Sapar.