Dalla crisi per i lavoratori del comparto al taglio del margine per la filiera dopo l’emergenza Covid. Questi i punti di partenza dell’indagine “Studio sul settore dei giochi in Italia 2021 – Focus su apparecchi con vincita in denaro e On Line”, realizzata dalla CGIA Mestre in collaborazione con il Centro Studi As.Tro, che verrà presentata giovedì 14 luglio a Roma.

A partire dalle 11.00, presso il Palazzo dell’Informazione in Piazza Mastai, 9, verranno illustrati i risultati del report, che analizza la dimensione economica del settore e in particolare la filiera degli apparecchi: slot e videolottery, infatti, sono stati i segmenti più colpiti dai lockdown imposti dall’emergenza sanitaria e da novità normative come l’aumento del Preu. Oltre all’impatto della pandemia, un’appendice è inoltre dedicata al gioco online, protagonista degli ultimi due anni dell’industria.

I dati della ricerca verranno presentati dai dott.ri Daniele Nicolai e Andrea Vavolo, ricercatori Cgia Mestre con l’intervento del Dott. Armando Iaccarino, Presidente Centro Studi As.Tro.

All’evento – moderato da Andrea Bassi, giornalista del Messaggero – parteciperanno il sottosegretario all’Economia Federico Freni, il Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco Mauro Maria Marino e il Direttore Giochi dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli Stefano Saracchi.

Per partecipare è possibile contattare la segreteria all’indirizzo segreteria@assotrattenimento.it.

Di seguito il programma dell’evento:

Articolo precedenteLa Lotteria degli Scontrini continua a sorridere all’Umbria, centrate due vincite in provincia di Perugia
Articolo successivoPiemonte, adottata per la prima volta la Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva: il sistema di terapia sarà finanziato con i fondi per il trattamento del gioco d’azzardo patologico