L’ente strategico Gambling Business Group (GBG) ha annunciato che l’ex dirigente della Gambling Commission britannica, Charlotte Meller (nella foto), è stata nominata nuovo Direttore Generale. Charlotte, che viene dal South Wales Police and Crime Commissioner’s Office, ha precedentemente lavorato nella Gambling Commission per oltre otto anni, ha trascorso nove anni come Team Leader, Licensing, Gambling, Health and Safety al Local Government Regulation (in precedenza LACORS) e prima ha servito come European Policy Executive presso la Food and Drink Federation.

Peter Hannibal, CEO di GBG, ha dichiarato: “Sono lieto di dare il benvenuto a Charlotte in questo importante incarico per i membri del Gambling Business Group. Il suo CV è ricco di esperienze rilevanti, ha fatto parte della Food and Drink Federation, dove ha tenuto contatti con politici, ha lavorato nove anni all’interno di LACORS e ha avuto un ruolo significativo presso la Gambling Commission (2012–2020), dove è stata la Local Authority Partnership Specialist”.

Ha aggiunto: “C’è stata una diffusa speculazione sul fatto che il Libro bianco del governo del Regno Unito sul gioco d’azzardo devolverà maggiori poteri alle autorità locali e alla Commissione per il gioco d’azzardo, nel qual caso l’esperienza e le relazioni di Charlotte con le autorità di regolamentazione saranno estremamente preziose per il GBG e i suoi membri. Siamo una squadra piccola ed efficiente e la nomina di Charlotte farà un’enorme differenza non solo per il servizio che forniamo ai nostri membri, ma anche nella consegna della nostra road map strategica. Rimane una diffusa preoccupazione, frustrazione e disillusione tra gli operatori autorizzati del Regno Unito sui processi di amministrazione delle licenze di gioco e uno dei primi obiettivi di Charlotte sarà capire la causa di quelle frustrazioni e aiutare a risolverle”.

Articolo precedenteParlamento Europeo, interrogazione Zanni (ID): “E-sport, regolamentare settore per garantire normativa omogenea tra Stati membri”
Articolo successivoBiancavilla (CT), ADM: scoperta sala giochi abusiva, oltre 200.000 euro di sanzioni