L’ente per gli standard, il Betting and Gaming Council (BGC) britannico ha formato un Ad Tech Forum intersettoriale con le più grandi piattaforme online per esaminare come utilizzare la tecnologia più recente per proteggere ulteriormente i bambini e le persone vulnerabili nella rete

Questo sforzo intersettoriale include membri BGC, come Flutter, bet365 e William Hill, membri della Advertising Association e il Lotteries Council.

Le principali piattaforme tecnologiche Meta, Twitter, Google e Snap forniranno il loro contributo al Forum, insieme agli enti pubblicitari, per lavorare insieme e sviluppare nuovi modi per proteggere ulteriormente i bambini nell’online, incluso il modo in cui i dati possono essere utilizzati per migliorare l’accuratezza dell’età.

I membri del BGC hanno già adottato importanti misure per proteggere i giovani, comprese nuove regole volte a garantire che i bambini non possano visualizzare gli annunci di gioco d’azzardo sugli account dei social media ufficiali delle squadre di calcio, mentre le piattaforme tecnologiche continuano a distribuire un solido targeting degli annunci per garantire che quelli sul gioco d’azzardo non siano accessibili dai soggetti minorenni.

Il Forum si baserà sugli impegni assunti nel sesto codice industriale per la pubblicità socialmente responsabile, che stabilisce che gli operatori di gioco d’azzardo devono garantire che tutte le pubblicità sui social media sponsorizzate o pagate siano destinate a persone di età pari o superiore a 25 anni, a meno che non si possa dimostrare che le pubblicità soddisfano un standard di targeting per età verificato da una terza parte concordata.

E’ incluso anche il requisito che gli annunci di gioco d’azzardo che appaiono sui motori di ricerca devono chiarire che questi prodotti sono per le persone di età superiore ai 18 anni, mentre gli annunci stessi devono includere messaggi di gioco più sicuri.

Secondo la Gambling Commission, la percentuale di giovani che partecipano a qualsiasi forma di gioco d’azzardo è scesa dal 23% nel 2011 all’11% nel 2019.

Le principali forme di gioco d’azzardo a cui i giovani prendono parte sono i giochi di carte, le scommesse private con gli amici, i gratta e vinci e le slot machine, tutti tipi di gioco d’azzardo non offerti dai membri del BGC (rapporto Young People and Gambling 2019).

Tuttavia, il settore delle scommesse e dei giochi regolamentati è determinato ad andare ancora oltre nell’innalzare gli standard e promuovere il gioco d’azzardo più sicuro.

Michael Dugher (nella foto), amministratore delegato del BGC, ha dichiarato: “Sono lieto che il BGC sia stato in grado di coordinare l’Ad Tech Forum, che sono sicuro escogiterà nuovi modi per proteggere i giovani e le persone vulnerabili nell’online. Da quando siamo stati istituiti due anni fa, abbiamo lavorato instancabilmente per innalzare gli standard e promuovere un gioco d’azzardo più sicuro, e questa è la prova della nostra determinazione ad andare ancora oltre”.

Stephen Woodford, amministratore delegato della Advertising Association, ha dichiarato: “Accogliamo con favore il lavoro proattivo dell’industria del gioco d’azzardo con piattaforme tecnologiche ed enti pubblicitari. È essenziale che gli annunci di gioco d’azzardo online e sui social media soddisfino i più elevati standard di responsabilità sociale”.