“Sostenere alcuni degli sport più popolari del Regno Unito con milioni di sterline in sponsorizzazioni è un aspetto che deve andare di pari passo con la promozione di un gioco d’azzardo più sicuro” ha dichiarato il Betting and Gaming Council

La chiamata è arrivata mentre il Paese si prepara per una grande festa dello sport con eventi di alta qualità tra corse di cavalli, calcio, freccette e cricket previsti durante il periodo natalizio.

I membri del BGC forniscono alle corse 350 milioni di sterline tramite sponsorizzazioni, diritti sui media e pagamenti di tasse, mentre la English Football League e i suoi club ricevono 40 milioni di sterline all’anno dal settore delle scommesse e dei giochi regolamentati.

Freccette e biliardo beneficiano di 10 milioni di sterline dagli operatori di scommesse, mentre la Rugby League riceve altri 2,5 milioni di sterline.

Ma mentre questo supporto finanziario si è dimostrato vitale durante la pandemia da Covid, il BGC sta anche evidenziando il lavoro svolto dai suoi membri per promuovere un gioco d’azzardo più sicuro da parte di clienti e star dello sport.

Ciò include un programma di educazione al gioco d’azzardo più sicuro di 1 milione di sterline, finanziato dallo sponsor EFL SkyBet e fornito da EPIC Risk Management.

Betway, sponsor del West Ham Utd, ha implementato un programma di formazione per ogni club della Premier League con cui collabora offrendo sessioni di gioco più sicure e marketing responsabile per tutti i dipendenti, inclusi giocatori e allenatori.

Kindred Group ha anche prodotto una serie (composta da quattro episodi) dal titolo “Know Your Limits” con artisti del calibro di Wayne Rooney, Carl Frampton e Paddy Brennan che promuovono il gioco responsabile.

Nel frattempo, il programma di prevenzione dei danni da gioco d’azzardo dei giovani da 10 milioni di sterline, finanziato dal BGC e fornito dalle principali organizzazioni di beneficenza GamCare e YGAM, ha programmi relativi allo sport in tutto il Paese, a cui partecipano Leicester City, Rochdale AFC e Birmingham City Football Club.

All’inizio di quest’anno, il BGC ha introdotto un codice di condotta sull’uso dei social media da parte delle squadre di calcio. In base alle nuove regole, non sono consentiti inviti all’azione o collegamenti a siti web di gioco d’azzardo sui tweet organici e sui feed dei social media delle squadre di calcio.

Il divieto di ‘whistle-to-whistle’ sugli spot di scommesse TV durante lo sport in diretta prima delle 21:00 ha ridotto del 97% il numero di tali annunci visti dai bambini.

Tutto questo in aggiunta all’impegno dei membri di BGC che il 20% di tutte le pubblicità televisive e radiofoniche saranno messaggi di gioco più sicuri.

Questi sono solo alcuni dei modi in cui l’industria delle scommesse e dei giochi porta avanti il proprio sostegno finanziario allo sport con l’impegno a promuovere un gioco d’azzardo più sicuro.

I dati pubblicati dalla Commissione per il gioco d’azzardo che mostrano come il tasso di gioco d’azzardo problematico durante l’anno sia sceso dallo 0,6 percento allo 0,3 percento rilevato a settembre suggeriscono che questi sforzi stanno avendo un effetto, ma l’amministratore delegato della BGC Michael Dugher (nella foto) ha affermato che l’ente per gli standard è determinato ad andare ancora oltre.

Ha detto: “Il Natale è un momento emozionante per gli appassionati di sport in tutto il Paese, poiché assistiamo a una festa dello sport, dalle corse di cavalli alla Premier League, fino alle freccette di Ally Pally. I membri del BGC sono orgogliosi di fornire supporto finanziario allo sport in vari modi, ma è anche importante che questo vada di pari passo con il nostro lavoro per promuovere il gioco d’azzardo più sicuro. Circa 30 milioni di persone in Gran Bretagna – metà della popolazione – si divertono a giocare, e la stragrande maggioranza lo fa in sicurezza. In attesa che il governo pubblichi il suo Libro bianco sul gioco d’azzardo, spero che la promozione di un gioco d’azzardo più sicuro continui a essere parte integrante dell’impegno dell’industria delle scommesse e dei giochi a sostegno dello sport”.