La breve animazione evidenzia l’approccio di “tolleranza zero” dei membri di BGC alle scommesse da parte dei minori di 18 anni, nonché una serie di iniziative che la BGC ha lanciato da quando è stata costituita meno di 18 mesi fa.

Includono nuove regole rigide che impediscono ulteriormente ai minori di 18 anni di visualizzare gli annunci di scommesse online. I membri di BGC stanno anche finanziando un programma educativo nazionale da 10 milioni di sterline per i giovani, fornito da YGAM e GamCare, che mira a istruire 120.000 giovani e formare oltre 100.000 professionisti. Il progetto ha già superato gli obiettivi del primo anno.

L’animazione avverte anche della minaccia del mercato nero online illegale e in crescita che non ha nessuna delle protezioni per i minori di 18 anni offerte dal settore regolamentato.

Una nuova pagina sul sito web di BGC include ulteriori misure che sono in cantiere per proteggere i giovani, nonché il nuovo codice di condotta volto a impedire alle squadre di calcio di utilizzare le loro piattaforme di social media per promuovere offerte di gioco d’azzardo.

Michael Dugher (nella foto), amministratore delegato del Betting and Gaming Council, ha dichiarato: “In qualità di organismo di normalizzazione che rappresenta il settore regolamentato, ci impegniamo a fare tutto il possibile per proteggere i giovani. I nostri membri hanno giustamente un approccio di tolleranza zero su questo tema, motivo per cui abbiamo accolto con favore la decisione del governo di aumentare l’età minima per giocare alla Lotteria Nazionale a 18 anni. Da parte nostra, abbiamo introdotto una serie di nuove protezioni online per i giovani e abbiamo intrapreso azioni per ridurre la loro esposizione alla pubblicità del gioco d’azzardo, e anche il nostro lavoro con YGAM e GamCare sta dando risultati, con progressi durante il primo anno della partnership di gran lunga superiori alle aspettative. Stiamo facendo buoni progressi, come mostra la nostra nuova animazione, ma ci impegniamo a fare ancora di più come parte della nostra continua spinta a fornire cambiamenti e innalzare gli standard”.