Il Betting and Gaming Council pubblica un “piano in 5 punti” per un maggiore sostegno alle imprese per “sbloccare il potere delle strade principali e guidare la crescita economica” in vista del bilancio

L’ente per gli standard del settore, il Betting and Gaming Council (BGC), ha esortato il Tesoro del Regno Unito a estendere lo sgravio delle tasse per aiutare a sbloccare l’economia britannica non appena emergerà dall’ultimo lockdown.

In una lettera al Cancelliere Rishi Sunak, che definisce un piano in cinque punti prima del bilancio, l’amministratore delegato di BGC Michael Dugher afferma che il settore delle scommesse e dei giochi – che supporta oltre 100.000 posti di lavoro, contribuisce con 4,5 miliardi di sterline di tasse e genera 7,7 miliardi di sterline per il economia – è desideroso di fare la sua parte nella ripresa.

Ma, con l’industria – e gran parte dell’economia in generale – ancora in uno stato fragile, afferma che il governo deve continuare a sostenere le imprese in questa prossima fase difficile.

Michael Dugher ha dichiarato: “In ogni caso, l’industria delle scommesse e dei giochi è un importante contributo all’economia britannica. La nostra speranza è che il prossimo bilancio sia un trampolino di lancio per la ripresa mentre il paese inizia a uscire dal Covid-19, sbloccando il potenziale delle nostre attività commerciali di alto livello per tornare alla crescita e alla creazione di posti di lavoro”.

Facendo pressioni sul Cancelliere per estendere lo sgravio delle tasse aziendali per un altro anno per aiutare i negozi di scommesse e i casinò in difficoltà, Michael Dugher ha dichiarato: “Con i locali chiusi per gran parte dell’anno passato, ciò aiuterebbe a proteggere i posti di lavoro e rimuovere una forte pressione finanziaria sulle imprese che hanno già subito una significativa perdita di reddito durante la pandemia”.

È stato inoltre chiesto alle amministrazioni devolute in Galles e Scozia di fornire un sostegno simile.

La BGC ha anche ribadito la sua richiesta al governo di rispettare il suo calendario per allentare le restrizioni, dati permettendo, per la riapertura dei negozi di scommesse in linea con altri punti vendita non essenziali il 12 aprile e per la fine del dannoso coprifuoco delle 22:00 una volta che i casinò e altri luoghi di ospitalità potranno finalmente riaprire il 17 maggio.

Dopo “un anno torrido” in cui il rendimento lordo totale del gioco d’azzardo per tutte le scommesse e i giochi è sceso di £ 1,7 miliardi nel 2020 e la revisione del settore condotta dal governo in pieno svolgimento, il BGC ha anche spinto per un periodo di stabilità e certezza, senza ulteriori aumenti di tasse o dazi. Sebbene vi sia stato un aumento comprensibile del rendimento lordo del gioco d’azzardo per gli operatori online poiché alcuni clienti sono passati dal gioco d’azzardo terrestre all’online durante le chiusure terrestri, questo di per sé non ha impedito un forte calo del rendimento lordo totale del settore.

Dugher ha anche avvertito che la pandemia rappresentava una “seria sfida finanziaria” per le corse del Regno Unito e ha esortato il Cancelliere a garantire che qualsiasi futura regolamentazione del settore delle scommesse e dei giochi non minasse il supporto essenziale che le corse ricevono dalle scommesse.