“Siamo convinti che il GAP (Gioco D’Azzardo Patologico) è un disturbo psichico e che come tale va trattato. Siamo convinti della necessità di intraprendere una vera e propria “regolamentazione controllata” e non certamente una insidiosa “deregulation”. Quest’ultima potrebbe far perdere…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati