“Vorremmo solo fare una domanda all’onorevole Canalis (PD). Secondo indagini giurate di periti indipendenti con l’attuale legge retroattiva e i luoghi sensibili a Torino solo l’1% del territorio è utilizzabile per il gioco, a Roma il 3%. La domanda è la seguente: dove dovrebbero spostarsi le attività del gioco legale? Montagne a parte, dove? Qui le uniche colpe stanno dalle parti di chi crede di giocare sulla pelle dei lavoratori”. E’ quanto scrive Sapar riferendosi alle ultime dichiarazioni di Monica Canalis, vice segretaria e consigliera regionale del PD in Piemonte.