Ci saranno loro, gli operatori e i lavoratori del gioco legale, il 18 marzo prossimo a Torino per manifestare contro una norma regionale che cancellerà, una volta entrata in vigore, un intero comparto produttivo.

Stiamo parlando della legge regionale del 2016 in materia di contrasto al gioco d’azzardo patologico che, di fatto, impone la chiusura entro il 20 maggio prossimo di tutti i punti di gioco dotati di apparecchi da intrattenimento che non possano garantire una distanza minima di 500 metri di luoghi sensibili.

La manifestazione si terrà a Torino, nella centralissima Piazza Castello dalle ore 10.00 alle 12,30. (foto di repertorio)