Associazione Astro gioco
Print Friendly, PDF & Email

Nuova tappa per il corso di formazione/informazione di As.Tro che, dopo i comuni di Civitanova Marche, Treia e Macerata, è arrivato anche a Pesaro.

Si è svolto ieri, presso la sala congressi della Prefettura, il nuovo capitolo del progetto portato avanti dall’associazione degli operatori del gioco lecito. Il corso, organizzato in sinergia con la Questura, si inserisce in un ampio progetto di collaborazione, il cui intento è quello di sensibilizzare istituzioni e forze dell’ordine sulle criticità del territorio e la prevenzione di forme di gioco illegale ed incontrollato.

Relatore e promotore del corso è stato il Dott. Claudio Bianchella, già funzionario ADM Marche e membro del Centro Studi As.Tro, che ha approfondito alcuni dei punti che riguardano l’offerta di gioco. Presente all’incontro anche il Vicepresidente dell’associazione con delega alla Regione Marche, nonché sostenitore dell’iniziativa, Paolo Gioacchini.

L’attenzione si è concentrata in particolare sulle new slot, sulle videolottery e sulle agenzie di scommesse, fino a concludere con una veloce carrellata sulle principali tipologie di gioco irregolari presenti sul mercato.

“Vogliamo evidenziare la grande partecipazione da parte di tutte le forze dell’ordine – dichiara Gioacchini – All’incontro di oggi erano presenti i vari Commissariati, i Carabinieri, la Polizia locale e la Guardia di Finanza, oltre a quattro funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Pesaro”.

Una giornata proficua anche secondo il Dott. Bianchella: “Alla fine dell’incontro i rappresentanti delle forze dell’ordine presenti ci hanno chiesto di replicare il corso nelle rispettive sedi. Una manifestazione di disponibilità per la quale ringraziamo la Questura e la Prefettura”.

Il corso rientra in un progetto di collaborazione tra gli operatori della filiera del gioco lecito e le Istituzioni. Il percorso formativo intrapreso, concludono i due rappresentanti di As.Tro, “conferma ancora una volta la volontà delle aziende rappresentate dall’associazione di affiancare le Istituzioni con l’auspicio che la sinergia tra operatori legali ed istituzioni possa dar luogo ad un progetto efficace per contrastare le varie criticità collegate al gioco, tutelando, allo stesso tempo, l’industria del gioco lecito come unico presidio di legalità sul territorio”.

Commenta su Facebook