“Negli anni siamo stati inseriti in ben due leggi delega di riforma, ma in entrambi i casi è tutto finito nel nulla. Questa volta, visto che la riforma del gioco è ormai indifferibile, vorremmo contribuire. Cercheremo di fare una proposta, di inserire anche i nostri argomenti all’interno di questa legge delega. Sicuramente ci saranno riferimenti alle scommesse. Un altro argomento che ci piacerebbe introdurre riguarda gli ippodromi, in Italia sono 40, all’interno di questi andrebbero fatte delle zone riservate al gioco, con una parte della fiscalità destinata al finanziamento della filiera, che è molto lunga. Vorremmo portare anche un altro elemento, ci sono degli ippodromi che potrebbero essere riconvertiti o ristrutturati, noi vorremmo proporre un fondo a partecipazione pubblica e privata che serva a riqualificare queste zone oppure a riconvertirle. Potrebbe essere utile a razionalizzare il mercato degli ippodromi”.

Lo ha detto Elio Pautasso (nella foto), presidente di Federippodromi, durante l’incontro organizzato con la stampa di settore da Sistema Gioco Italia per illustrare le prossime iniziative dell’associazione.