“La cosa peggiore di questa situazione è il silenzio. Il silenzio delle istituzioni, della politica, le mancate risposte alle nostre domande e soprattutto la mancata certezza sul fatto che il 15 giugno, come pensiamo e come speriamo, potremo riaprire le…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati